Secondo l’Adoc i dati Istat sull’inflazione non sono attendibili

Secondo l’Adoc i dati Istat sull’inflazione non sono attendibili

Roma – Secondo i dati Istat l’inflazione media del 2009, pari allo 0,8%, risulta essere la più bassa negli ultimi cinquanta anni. Per Adoc un dato non verosimile, in quanto molti
settori, dai beni alimentari ai trasporti, hanno subito rincari ben oltre il livello d’inflazione registrato, già nei primi giorni del nuovo anno.

“La realtà dei prezzi è molto diversa da quanto registrato dall’Istat – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – il livello d’inflazione medio annuo pari allo 0,8% ci risulta
poco verosimile, considerando che in molti settori chiave per i redditi delle famiglie, dagli alimentari ai trasporti, su ferro e su strada, all’energia, in primis i carburanti, sono stati
registrati aumenti ben oltre la media, che arrivano nel caso dei treni a un 20% e nelle autostrade a superare il 2,5%. Gli alimentari si ostinano a salire, spesso senza una ragione, come nel
caso della pasta, su cui giustamente oltre all’Antitrust sta indagando anche Mister Prezzi. Per avere una ripresa dei consumi i costi di tali settori, al contrario, dovrebbero calare del
15-20%. Un calo che ci auguriamo possa verificarsi nel corso del 2010, il nostro Paese e i suoi cittadini hanno un disperato bisogno del rilancio economico”.  

Adoc.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento