Nove i morti accertati nell'incidente stradale in Egitto

Sono due turisti russi e una ucraina tre delle nove vittime finora accertate del grave incidente stradale avvenuto questa mattina all’alba a 40 chilometri a sud di Suez, quando un autobus con
una quarantina di passeggeri a bordo, diretto da Sharm el Sheikh sul Mar Rosso al Cairo, si e’ rovesciato ed ha preso fuoco.

Particolarmente difficile l’identificazione delle vittime perché i corpi sono carbonizzati. I feriti sono 28. Tra loro due italiani, Diana Argentieri e Pietro D’Ovidio, riusciti a
saltare fuori dal mezzo prima che prendesse fuoco e rimasti infortunati in modo lieve. A bordo dell’ autobus viaggiavano per lo più turisti europei e canadesi,insieme all’ autista,ad una
guida e a due agenti di sicurezza egiziani.

Leggi Anche
Scrivi un commento