Liberazione da parte delle FARC dei due ostaggi

Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri Massimo D’Alema ha appreso con viva soddisfazione la notizia dell’avvenuta liberazione da parte delle FARC di due ostaggi, Clara
Rojas, sequestrata quasi sei anni fa assieme ad Ingrid Betancourt, e Consuelo Gonzalez de Perdomo.

«Costituisce per il nostro Paese» – sottolinea D’Alema – «motivo di speranza e di rinnovato impegno» il fatto che, anche con la collaborazione dei governi colombiano e
venezuelano, sia stato possibile porre termine alle sofferenze di alcuni degli ostaggi da anni nelle mani delle FARC senza spargimento di sangue. E’ negli auspici italiani che questo gesto
umanitario venga completato al più presto con la liberazione di Ingrid Betancourt e di tutti gli altri ostaggi detenuti, la cui sorte è stata sempre al centro dell’attenzione del
Governo, del Parlamento e dell’opinione pubblica.

L’Italia è attiva da tempo, nell’ambito dell’ impegno della comunità internazionale, per favorire la liberazione degli ostaggi, e continuerà ad operare in stretto raccordo
con i partner europei per promuovere una soluzione che tenga conto delle ragioni umanitarie e la ripresa di un processo di pace fondato sulla salvaguardia dei diritti umani e civili di tutte le
componenti della società colombiana.

Nei prossimi giorni è prevista la visita a Roma della madre di Ingrid Betancourt, Signora Yolanda Pulecio, nell’ ambito delle iniziative promosse dall’ Italia a sostegno delle azioni
poste in essere dalla comunità internazionale per favorire la sua liberazione. Si ricorda che il Ministro Rosy Bindi e il Sottosegretario Di Santo avevano incontrato la Signora Pulecio a
Buenos Aires nel dicembre scorso, in occasione della cerimonia di insediamento del Presidente della Repubblica Argentina Cristina Fernandez de Kirchner.

Leggi Anche
Scrivi un commento