Lettera di Formigoni al Premier Olmert

Milano – Un «fervido ed amichevole augurio per i primi 60 anni della storia nazionale di Israele» è stato rivolto dal presidente della Regione Lombardia, Roberto
Formigoni, al premier Ehud Olmert, con una lettera consegnata personalmente oggi dal sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia e già Presidente dell’Unione delle
Comunità ebraiche italiane, Claudio Morpurgo. Formigoni, dopo aver confermato che «la salvaguardia dell’esistenza di Israele costituisce una condizione essenziale per sperare in un
mondo di pace», si dice convinto che «la modalità migliore per celebrare i 60 anni di Israele sia quella di costruire insieme progetti che rendano sempre più vicini i
nostri popoli».

Formigoni ricorda in particolare l’accordo di collaborazione in tema di sanità, realizzato insieme all’assessore Luciano Bresciani, e assicura che è tra le priorità della
Lombradia sviluppare nuove forme di collaborazione «coinvolgendo le nostre eccellenze industriali, finanziarie e accademiche».

Nell’incontro con il premier Olmert (affiancato dal direttore generale dell’Ufficio del primo ministro Ranaan Dinur), il sottosegretario Morpurgo era accompagnato dal segretario generale del
Movimento dei Kibbutzim, Gavri Bargil, e dal presidente dell’Associazione Monte Sinai, Enrico Mairov.
Sono stati analizzati possibili ambiti di cooperazione tra Israele e la Regione Lombardia. In particolare, l’attenzione è stata posta sul settore socio-sanitario, nel quale, anche grazie
all’attività dell’assessore alla Sanità Luciano Bresciani e dell’Associazione Monte Sinai, è stato appunto sottoscritto a Gerusalemme lo scorso 17 marzo l’innovativo
accordo di collaborazione tra il Ministero della Sanità dello Stato di Israele e la Regione Lombardia. Inoltre, si è discusso di sviluppare programmi nei campi della ricerca e
dell’innovazione e di realizzare partnership in ambito comunitario e nell’area del Mediterraneo.

Leggi Anche
Scrivi un commento