La qualità di “Hotel” è la formula vincente

La qualità di “Hotel” è la formula vincente

Ecosostenibilità con macchinari innovativi a basso consumo energetico e con l’utilizzo di materiali ecologici, grande innovazione tecnologica con un occhio di riguardo al design per
conquistare nuove nicchie di mercato, benessere abitativo e estetica, ma anche cibi naturali e biologici che offrono gusti nuovi e abbinamenti particolari: queste sono alcune delle tendenze
nell’ospitalità professionale che hanno caratterizzato “Hotel 09”, che dal 19 al 22 ottobre 2009 è stata la vetrina per 523 aziende espositrici.

“Hotel 09” trae un bilancio più che positivo considerata la congiuntura economica che si rispecchia anche nel settore del turismo con 16.850 visitatori e un alto numero di partecipanti
ai convegni e alle iniziative del programma collaterale, tra questi il convegno dell’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV), il convegno dedicato al mondo dell’agriturismo e la
novità di quest’anno “Premiere KlimaHotel”, che ha ospitato relatori di fama internazionale quali il prof. Werner Sobek, la prof.ssa Felizitas Romeiß-Stracke e l’arch. Matteo Thun.

La qualità è un elemento chiave, dall’indagine svolta tra i visitatori emerge che il gradimento per “Hotel 09” è stato altissimo: il 98,9% degli intervistati si è
espresso in termini positivi: il 64,5 % ha valutato “buona” quest’edizione, il 29,1% “molto buona”, il 5,3% “soddisfacente”. Lo 0,7% non ha dato risposta e lo 0,4% non si è espresso in
termini positivi.

Il pubblico di “Hotel” è molto specializzato, l’85,3% visita questa manifestazione per motivi legati alla propria professione, per la maggior parte si tratta di albergatori (oltre un
50%) e ristoratori (circa un 20%), seguiti da gestori di pensioni e garnì, bar, pasticcerie, gelaterie e agriturismi. Il 26,5% dei visitatori è giunto da fuori provincia e
dall’estero e il 94,3% dei visitatori interpellati ha assicurato di voler tornare per l’edizione 2010.

Soddisfazione anche da parte degli espositori: “Quest’anno abbiamo avuto ottimi contatti nel corso dei quattro giorni della manifestazione – commenta Rudy Rizzati, Amministratore di Su.Ce, – e
abbiamo notato una maggiore affluenza di visitatori provenienti da fuori regione, soprattutto dal Veneto”.

“In questo momento di crisi – afferma Andrea Gallo, rappresentante di Agostini – la partecipazione a Hotel è stata per noi molto utile per rinsaldare la nostra presenza sul territorio e
l’Alto Adige è una regione strategica per il settore turistico e per quello della ristorazione a cui ci rivolgiamo con le nostre bevande”.

“L’affluenza a Hotel è buona – commenta Peter Schreyögg, Titolare della Schreyögg GmbH – e noi sfruttiamo questa piattaforma per fidelizzare i rapporti con i nostri clienti
gastronomici e per stringere nuovi contatti. Le fiere sono uno strumento di marketing ideale e per noi parlare direttamente con i clienti è molto importante per capire al meglio le loro
aspettative”.

“Hotel offre un’eccellente possibilità per presentare una nuova attività – gli fa eco Markus Senoner, Titolare del Senoner Hotelbedarf – e chi vuole essere presente sul mercato
espone in fiera. Inoltre Hotel è una buona piattaforma per curare i rapporti con i clienti. Il contatto face to face con i clienti è particolarmente importante nell’era di
internet e per questo motivo saremo presenti anche all’edizione 2010 di Hotel”.

Parallelamente a “Hotel” Fiera Bolzano ha organizzato, in collaborazione con il vivaista Schullian, il clublounge Sketch e il servizio catering Rosa Alpina e con il sostegno dell’HGV, la mostra
GastroArt 3, con il tema “cuisine style”: l’uso di erbe aromatiche fresche nella preparazione di cocktail inusuali e gustosi.

Nei primi due giorni di “Hotel” si è svolto il forum dei vini autoctoni “Autochtona”, nel quale 60 cantine
provenienti da 13 diverse regioni italiane hanno presentato il meglio della produzione a circa 1.260 visitatori.

Tutte le informazioni sulla manifestazione: www.hotel.fierabolzano.it

Leggi Anche
Scrivi un commento