La Cassazione legittima le molestie della Rai? E’ solo una sentenza

La Cassazione legittima le molestie della Rai? E’ solo una sentenza

La Cassazione ha emesso una sentenza con cui legittima il comportamento della Rai nel richiedere il pagamento del canone/imposta per il possesso di un apparecchio tv, anche quando questo avviene
con pressanti e continue richieste nei confronti di chi non possiede un apparecchio tv. La fine di una battaglia contro arroganza e pretese ai limiti della legalità? Per niente!

E’ solo una sentenza! Che non toglie nulla alla nostra determinata battaglia per l’affermazione della legalità e del rispetto civico dei contribuenti. A fronte di questa sentenza odierna
ce ne sono tante altre, e di tanti organismi civici e giuridici, che dicono il contrario. Non solo, ma c’è l’assordante silenzio dello specifico ministero che da anni non risponde alle
numerose interrogazioni parlamentari che abbiamo fatto depositare in materia.

Per cui c’è poco da demordere e rimettere le armi. Anzi. E’ la conferma che l’arroganza del potere dell’informazione di Stato è continua e pressante e può essere arginata e
combattuta solo dalla vigilanza e presenza continua di associazioni come la nostra, di contribuenti onesti che non hanno intenzione di farsi mettere i piedi in testa.

A questo link tutte le informazioni sulle numerose vittorie che abbiamo riportato contro il cosiddetto canone, su come organizzarsi per una difesa e un attacco civico e legalitario contro questo
potere: https://tlc.aduc.it/rai/

Leggi Anche
Scrivi un commento