Grana Padano, Ferrazzi: siamo a fianco del Consorzio

Milano – “Un incontro positivo che conferma la proficua collaborazione tra Consorzio e Regione Lombardia, nella promozione e nel sostegno di un prodotto ormai simbolo del made in
Italy nel mondo in grado di trainare anche le nostre altre produzioni di qualità”.

Lo ha detto Luca Daniel Ferrazzi, assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, intervenendo a Desenzano del Garda (Brescia) al Consiglio di Amministrazione del Consorzio per la
Tutela del Grana Padano.

“E’ importante affermare con forza – ha continuato Ferrazzi – che il Grana Padano è uno dei simboli che contribuisce a rendere le nostre eccellenze forti e credibili a
livello internazionale.

In questi ultimi anni Regione Lombardia ha lavorato con il Consorzio realizzando importanti azioni mirate ad affermare, a livello nazionale ed internazionale, la qualità di
un prodotto davvero eccezionale. Il Grana Padano infatti è il formaggio a Denominazione di Origine Protetta più importante del mondo, e prova ne è il recente
successo riscontrato in Cina con il progetto “Crossroad”, in occasione delle Olimpiadi 2008″.

“Il ruolo del Consorzio – aggiunge Ferrazzi – alla luce di questi risultati, appare sempre più determinante e credo si possa pensare anche ad una sua naturale evoluzione. Vedo
infatti con favore, a fronte delle difficoltà di mercato, la possibilità che ci si possa anche occupare di regolamentare la produzione.

Su questo fronte dovremo lavorare per capire quali sono le soluzioni plausibili, nel rispetto delle regole antitrust”.

Durante la riunione, si è parlato anche di quote latte e della legge 119. Ferrazzi, ricordando che la Lombardia è regione capofila in Italia per il settore
lattiero-caseario, si è detto certo che il ministro Zaia e gli assessori delle altre Regioni daranno piena attuazione alla legge per riequilibrare il sistema, distinguendo
bene chi ha sempre lavorato nella legalità da chi ha speculato al di fuori delle regole, danneggiando l’immagine e l’economia regionali e nazionali”.

Leggi Anche
Scrivi un commento