Giovane si dà fuoco perché teme di perdere il lavoro

Drammatica storia di disperazione a Torino. Un giovane di 19 anni si è dato fuoco dopo una discussione con il proprio datore di lavoro. Riccardo La Mantia è ora ricoverato in
gravissime condizioni e presenta ustioni su oltre il 90% del corpo.

La Mantia si è dato fuoco proprio davanti alla ditta di componenti elettrici per cui lavorava perché, sembra, era appena stato licenziato dopo avere ricevuto una lettera di
rimprovero per inadempienze. Undici anni fa in Sicilia suo padre si era suicidato nello stesso modo: era il 1997 quando l’uomo, disperato perché non aveva un impiego fisso, entrò
negli uffici del comune di Caltagirone e si diede fuoco. Morì dopo alcuni giorni per le gravi ustioni riportate.

Leggi Anche
Scrivi un commento