Con “Reti amiche on the job” migliora l’accesso dei lavoratori dipendenti ai servizi della Pubblica Amministrazione

Con “Reti amiche on the job” migliora l’accesso dei lavoratori dipendenti ai servizi della Pubblica Amministrazione

Molto presto i lavoratori dipendenti dalle aziende associate a Confindustria potranno prenotare una visita medica, chiedere un certificato anagrafico, consultare la propria posizione assicurativa
presso gli Enti previdenziali senza muoversi dal posto di lavoro. Sono queste infatti alcune delle possibilita’ offerte dal contenuto del Protocollo d’intesa “Reti amiche on the job” recentemente
stipulato tra il Ministero dell’Innovazione e Confindustria.
L’iniziativa si pone l’obiettivo di moltiplicare i punti di accesso alla Pubblica Amministrazione, riducendo cosi’ le distanze fisiche ed i tempi di attesa, grazie ad una più stretta
collaborazione tra lo Stato ed i privati.
Attraverso il collegamento alla rete internet messo a disposizione dei lavoratori dalle aziende, i dipendenti potranno fruire direttamente dei servizi dei Comuni, delle ASL, degli Enti
previdenziali, evitando le code agli sportelli degli uffici e la richiesta di permessi al datore di lavoro.
Il Protocollo, che segue quello firmato a suo tempo con Unioncamere, prevede anche l’installazione di bacheche elettroniche per la consultazione di notizie relative all’attivita’ degli Enti
territoriali e lo sviluppo di un continuativo scambio di informazioni tra le imprese e la Pubblica Amministrazione sulle nuove tecnologie della comunicazione. Il Ministero dell’Innovazione ha
intenzione tra breve di stipulare analoghi accordi con altre grandi imprese come Telecom, Enel, Ferrari, IBM.

Leggi Anche
Scrivi un commento