Cia: “Aumentare le ispezioni per combattere il lavoro nero”

Cia: “Aumentare le ispezioni per combattere il lavoro nero”

“Il lavoro sommerso: una piaga del sistema economico italiano che deve essere sconfitta senza esitazioni”. E’ quanto sottolinea la Cia-Confederazione italiana agricoltori in relazione al
convegno su “Il contrasto al lavoro sommerso” della Direzione generale per l’Attività Ispettiva del ministero del Lavoro che si è tenuto a
Roma.

I dati 2010 sull’azione ispettiva diffusi dal ministero del Lavoro -rimarca la Cia- registrano un incremento delle violazioni rispetto al 2009 che non può essere unicamente addebitabile
alla drammatica situazione economica in cui vivono molte imprese da qualche anno a questa parte, quelle agricole al primo posto, ma è indice di comportamenti strutturati che devono
essere rimossi.

La Cia ritiene che, in questo senso, l’azione ispettiva possa essere uno strumento efficace, soprattutto se concentrata sulle violazioni sostanziali e non su quella meramente formali e poco
significative.

Da questo punto di vista Cia auspica che tutte le amministrazioni competenti, non solo l’Ispettorato del Lavoro, recepiscano lo spirito delle recente legislazione in materia di ispezioni sul
lavoro, abbandonando ogni residua impostazione di carattere puramente formale e burocratico, che può rivelarsi, alla fine, controproducente proprio rispetto all’intenzione di contrastare
il lavoro sommerso.

www.cia.it

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento