Aumenta la dipendenza da gioco, colpa dei premi milionari del Superenalotto e delle lotterie

Aumenta la dipendenza da gioco, colpa dei premi milionari del Superenalotto e delle lotterie

Il Codacons diffida l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stati e il Ministero dell’Economia, qualora neanche oggi venisse azzeccata la sestina vincente, affinché venga messo un freno
alla corsa milionaria del jackpot del Superenalotto che sta costando tanto caro agli italiani. Infatti dall’ultimo 6, lo scorso febbraio, sono state giocate schedine per oltre 1 miliardo di euro.

“Se neanche oggi la Dea Bendeta assegnerà i 111 milioni di euro del jackpot ci aspettiamo che i Monopoli di Stato e il Ministro Tremonti intervengono per far confluire i nuovi introiti
provenienti dalla vendita di schedine nei premi minori e bloccare così la folle corsa del jackpot”, ha dichiarato il Presidente l’Avv. Carlo Rienzi.

Sono tre milioni gli italiani affetti dalla c.d. ludopatia, tendenza pericolosamente in crescita anche a causa dei montepremi ricchissimi di giochi e lotterie con pochissime possibilità
di vincita. Nello specifico, per quanto riguarda il Superenalotto c’è una sola possibilità su 622.614.630 milioni di fare sei.

Il Presidente Rienzi ha proseguito: “riceviamo molte segnalazioni di giocatori che vivono in condizioni disperate e dei loro familiari che sono costretti anch’essi ad affrontare la dipendenza
da gioco e l’unica soluzione sono i centri di ascolto come il S.I.I.Pa.C, la Società italiana intervento patologie compulsive.” Ed ha concluso: “vista la situazione, qualora il Ministero
dell’ Economia non dovesse intervenire denunceremo penalmente il Ministro Tremonti”.

Il Codacons invita i cittadini che riscontrano problemi con il gioco a contattare il  S.I.Pa.C al numero verde 800.589.372, oppure la sede di Roma, di cui è Responsabile la Dott.ssa
Florinda Maione, al numero fisso 06/64521764.

 

Codacons.it
Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento