Nutrimento & nutriMENTE

Vino: «Il tema del lavoro torni al centro della politica agricola europea»

By Redazione

Roma, 8 Novembre 2007 – “Così come è formulata la proposta di riforma dell’Ocm vino potrebbe costare al nostro paese la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro.
Noi ci batteremo con tutte le nostre forze, e coinvolgeremo in questa lotta i sindacati e i lavoratori di tutti i paesi europei, per far sì che, nelle valutazioni e nelle decisioni che
verranno prese in merito alla nuova Ocm vino, si tenga conto anche delle ricadute occupazionali che tale riforma comporterà”: è quanto ha dichiarato il segretario nazionale della
Uila-Uil Pietro Pellegrini intervenendo agli stati generali del vino, svoltisi questa mattina a Roma.

“Non possiamo ignorare i risultati delle precedenti Ocm riformate, come il grano e lo zucchero in particolare, che hanno prodotto l’abbandono delle coltivazioni, la chiusura di impianti
produttivi e la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro. In nome di quale interesse superiore?” si domanda Pellegrini “Noi chiediamo al governo italiano e al ministro De Castro di
adoperarsi affinché il tema del lavoro e delle ricadute occupazionali delle decisioni di Bruxelles, acquisti centralità nella discussione sulla riforma dell’Ocm vino e di tutte le
altre future scelte in materia di politica agricola comune”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: