Una riunione operativa per fronteggiare i roghi estivi

Verificare le competenze che la legge assegna alle diverse amministrazioni coinvolte nella lotta agli incendi boschivi, condividere lo schieramento della flotta aerea dello Stato per la
prossima stagione estiva e aggiornare tutte le componenti del sistema della protezione civile sugli strumenti tecnologici disponibili in vista della prossima campagna contro i roghi.

Questi i principali punti affrontati oggi a Roma, nella sede del dipartimento della Protezione Civile, nel corso di un incontro operativo che ha visto riuniti i rappresentati delle Regioni,
delle Prefetture, dei Vigili del Fuoco, delle Forze dell’Ordine e del Corpo Forestale dello Stato.
Alla riunione, presieduta dal capo del dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso, ha partecipato il prefetto Giuseppe Pecoraro capo del dipartimento dei Vigili del Fuoco, e i vertici
del Corpo Forestale dello Stato.

La riunione di oggi, che segue una serie di incontri che già nei mesi scorsi avevano avviato la fase preparatoria alla campagna estiva contro gli incendi boschivi, è servita
innanzitutto a chiarire quali siano le competenze che la legge (n. 353/2000) assegna alle diverse amministrazioni che sono impegnate nella lotta ai roghi, con l’obiettivo di verificare la
pianificazione realizzata dalle Regioni ed individuare eventuali criticità primo dell’inizio della stagione estiva.

E’ stato anche analizzato lo schieramento sul territorio nazionale dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, che viene gestita dal Centro Operativo Aereo Unificato del
Dipartimento della Protezione Civile, così da avere i mezzi aerei nelle immediate vicinanze delle aeree maggiormente a rischio di incendi boschivi durante la stagione estiva.

Nel corso della riunione sono stati presentati i diversi sistemi di monitoraggio e di previsione che, grazie all’emissione di un bollettino quotidiano da parte del dipartimento della Protezione
Civile, consentiranno alle diverse strutture di conoscere con largo anticipo e con sempre maggiore precisione le condizioni di pericolosità delle diverse aree del paese, così da
poter predisporre a livello territoriale tutte le iniziative necessarie a garantire interventi efficaci e tempestivi.

Nel corso della prossima settimana, sempre nell’ambito delle attività finalizzate alla pianificazione della campagna contro gli incendi boschivi, sono previsti incontri operativi in
Sicilia, Calabria e Puglia ai quali parteciperanno Pecoraro, il capo del Corpo Forestale dello Stato e il capo del dipartimento della Protezione Civile.

Leggi Anche
Scrivi un commento