Turismo, Istat: «a Pasqua -3,5% arrivi negli alberghi»

Sulla base della rilevazione campionaria sull’attività alberghiera, l’Istituto nazionale di statistica comunica che nel periodo di Pasqua 2008, e precisamente dal 21 al 30 marzo, gli
alberghi italiani hanno registrato, rispetto al periodo pasquale 2007 (dal 6 aprile al 15 aprile), una diminuzione del 3,5 per cento degli arrivi e del 4,2 per cento delle giornate di presenza.

Per una migliore interpretazione dei risultati, sottolinea l’Istat, occorre considerare che il confronto temporale è influenzato dall’effetto del diverso calendario: la Pasqua di
quest’anno, infatti, è caduta in un periodo meno favorevole per alcune tipologie di turismo stagionale.

Rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente, sono state registrate variazioni negative sia per la componente italiana della clientela (meno 0,7 per cento negli arrivi e meno 1,3 per
cento nelle presenze) sia per la clientela straniera (meno 7,1 per cento negli arrivi e nelle presenze).

Leggi Anche
Scrivi un commento