Turismo: chiude il portale Italia.it

Non è più operativo il portale turistico che doveva, nelle migliori intenzioni, promuovere e rilanciare il turismo in Italia, un enorme spreco di risorse economiche che per l’Adoc
potevano essere impiegate in maniera migliore.

«Ingenti risorse sono state spese per un servizio che non ha apportato alcun significativo miglioramento al settore del turismo e alla tutela del consumatore – commenta Carlo Pileri,
Presidente dell’Adoc – i soldi avrebbero potuto essere investiti nel rafforzamento delle linee ferroviarie, nel miglioramento delle strutture aeroportuali, nella battaglia alle speculazioni a
danno dei turisti, che vanno dai conti gonfiati in ristoranti e bar ai prezzi delle strutture alberghiere, esagerati in rapporto alla qualità e al servizio offerto.

Avevamo già denunciato nel febbraio scorso la relativa utilità del sito, chiedendo invece di dedicare maggiore attenzione ai reali problemi dei consumatori e del settore, ma siamo
rimasti inascoltati. E l’aumento delle denuncie che riceviamo ogni anno dai turisti, anche stranieri, lo testimonia».

Leggi Anche
Scrivi un commento