Trieste: Protezione Civile, aumentato a 65 anni il limite massimo per appartenere alle squadre di antincendio boschivo

Trieste: Protezione Civile, aumentato a 65 anni il limite massimo per appartenere alle squadre di antincendio boschivo

Trieste – Aumenta da 60 a 65 anni il limite d’età per appartenere alle squadre di Protezione Civile specializzate nell’antincendio boschivo e si amplia la forbice tra la soglia
minima e quella massima.

Attualmente sono 119 i gruppi comunali specializzati nell’antincendio boschivo, 2 mila i volontari operanti e appartenenti a quel più ampio mondo del volontariato di Protezione Civile in
Friuli Venezia Giulia, che conta 11 mila iscrizioni, di cui 8 mila appartenenti ai Gruppi comunali e 3 mila ad Associazioni di volontariato.

Il limite massimo per appartenere alle squadre di antincendio boschivo era fissato finora per regolamento a 60 anni: “l’innalzamento dell’età media e delle relative capacità
fisiche, nonché la necessità di mantenere professionalità consolidate ci hanno portato a ritenere utile lo slittamento dell’età da 60 a 65 anni”, spiega l’assessore
regionale alla Protezione Civile, Vanni Lenna.

Inoltre, in questi ultimi anni è sempre più pressante la richiesta da parte dei volontari di Protezione Civile di valorizzare, da un lato, le competenze di volontari con esperienza
pluriennale in settori specifici di intervento; dall’altro di potenziare i Gruppi comunali incentivando l’apporto delle nuove generazioni.

“Ho ritenuto tali richieste condivisibili – aggiunge l’assessore – in quanto un volontario che ha superato i 60 anni ma in buone condizioni fisiche e sottoposto a periodico monitoraggio sanitario
è in grado di operare in sicurezza. Al contrario, l’abbandono della squadra comporta per tutto il sistema regionale di Protezione Civile la perdita di competenze ed esperienze valide e
preziose”.

Relativamente all’esigenza di incentivare l’apporto del mondo giovanile al volontariato, la Protezione Civile ha intensificato le attività di promozione in tal senso nelle scuole. E a
seguito di questa attenta attività formativa e informativa, sono state numerose le richieste da parte degli studenti delle scuole superiori di entrar a far parte dei Gruppi comunali.

Leggi Anche
Scrivi un commento