Site icon Newsfood – Nutrimento e Nutrimente – News dal mondo Food

Tenuta del Buonamico al Wine Paris & Vinexpo di Parigi

Nonostante le incertezze di questo inizio anno legate all’emergenza Covid, dal 14 al 16 febbraio si svolgerà Wine Paris & Vinexpo Paris in programma al Paris Expo Porte de Versailles. E, a un appuntamento così importante, non può mancare Tenuta del Buonamico, la cantina di Montecarlo, in provincia di Lucca.

La capitale francese, ancora una volta, diventerà uno dei punti di riferimento per il mondo del vino e dei distillati, sarà pronta ad accogliere i principali buyer del settore e sarà pronta a ospitare, nel corso dei 3 giorni, circa 2.800 espositori provenienti da 32 Paesi.

“È il primo fondamentale appuntamento dell’anno al quale non si può mancare e, in un periodo incerto come questo che stiamo ancora vivendo, rappresenta non solo una tappa basilare per il vino ma è anche un esplicito segnale di come il desiderio di essere attivi sia davvero forte”. Dichiara Eugenio Fontana, titolare della Tenuta del Buonamico. “Mi trovo, quindi, in linea con la decisione del governo francese di aprire le porte alla manifestazione, certo di supportare la ripresa del comparto vino e alcolici. È una vetrina che desta sempre interesse, i visitatori sono attenti e curiosi di scoprire nuovi prodotti o di avere la conferma della qualità di quelli già noti. Per esempio, nel caso specifico del Buonamico, sarà un’opportunità irrinunciabile per presentare le nuove annate dei vini bianchi e del rosato, in aggiunta alla consolidata linea Particolare degli spumanti metodo charmat lungo e a tutte le etichette Riserva che la cantina ha in gamma. In più, non bisogna mai dimenticare il prezioso e significativo legame storico che c’è tra Montecarlo e la Francia… visto che il vino del territorio, un tempo, era chiamato lo Chablis d’Italia”.

Nello specifico, durante i tre giorni di Wine Paris & Vinexpo Paris, Tenuta del Buonamico proporrà ai visitatori le degustazioni e gli assaggi dell’annata 2021 di: Toscana Igt Vermentino ‘Vivi’, Toscana Igt Viognier ‘M.i.o.’, Montecarlo Doc Bianco ‘Etichetta Bianca’ e Toscana Igt ‘Dea Rosa’. Le etichette 2021 saranno affiancate dalle Riserve Toscana Igt ‘Vasario’, prodotto con pinot bianco in purezza, dai vini rossi Toscana Igt ‘Cercatoja’, prodotto con Sangiovese, Syrah, Cabernet Sauvignon, e Toscana Igt ‘Il Fortino’, Syrah al 100%. Non mancheranno le bollicine (anche in versione rosé) della linea ‘Particolare’, realizzate con metodo charmat lungo.
Ad accogliere i visitatori allo stand della Tenuta del Buonamico (Hall 5 – Stand A013) ci sarà il titolare, Eugenio Fontana, Ilaria Ippoliti, direttore estero, e Silvia Voltan, export manager.

Breve descrizione della Tenuta – La Tenuta del Buonamico, sotto la Doc Montecarlo, è una storica realtà della Lucchesia che ha inizio circa mezzo secolo fa con un impegno imprenditoriale di tutto rispetto, volto a celebrare e tramandare la tradizione vitivinicola della zona. La svolta avviene nel 2008, quando Eugenio Fontana, assieme al padre Dino, si mette alle redini della Tenuta, per proseguire nella produzione di vini di qualità, testimoni di un importante passato.
Oggi, la Tenuta del Buonamico abbraccia 45 ettari di vigneti (su 100 di proprietà), produce 300.000 bottiglie, suddivise tra vini bianchi, rossi, rosati e spumanti, e comprende anche una raffinata varietà di oli. In aggiunta a tutti i servizi legati a un’efficiente cantina, la Tenuta del Buonamico ha un magnifico Wine Resort nel quale fare un’esperienza di benessere a 360°. A diretto contatto con la natura e immerso nel verde delle colline lucchesi, il Wine Resort offre quanto di meglio si possa richiedere per un totale relax, tra centro benessere, piscina, camere di design e il Ristorante Syrah, perfetto per godere dei sapori della gastronomia toscana.

Exit mobile version