Spese del professionista a titolo di risarcimento danni: assoggettamento a ritenuta d'acconto

Con risoluzione del 7 dicembre 2007, n. 356, l’Agenzia delle Entrate, Direzione Centrale normativa e contenzioso, ha chiarito che, se una società è stata condannata dal tribunale
a pagare una “indennità risarcitoria” al professionista a titolo di risarcimento danni in relazione alle spese sostenute da quest’ultimo, essa deve essere assoggettata a ritenuta
d’acconto
Infatti l’Agenzia delle Entrate ha precisato che, ai sensi dell’art. 25, D.P.R. n. 600/1973, la ritenuta d’acconto deve essere applicata non solo sulla somma erogata a titolo di risarcimento,
ma anche sulla parte dell’indennità per le spese sostenute dal professionista per la produzione del reddito professionale.

Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 356 del 7 dicembre 2007

Leggi Anche
Scrivi un commento