Siglato il Memorandum per il riordino organico delle Casse previdenziali private

Il Ministro del Lavoro Cesare Damiano ed i Presidenti delle Casse previdenziali private hanno siglato il memorandum per il riordino organico della disciplina delle previdenze dei
professionisti, che rappresenta una riflessione organica e condivisa su cui il prossimo Governo e Parlamento potranno basarsi per rilanciare l’esperienza delle Casse di previdenza
private.
Le Casse, in particolare, hanno superato i dieci anni di vita, ma, sebbene abbiano conseguito risultati positivi, necessitano tuttora di un intervento di riordino che, partendo dalla loro
autonomia, consenta di migliorare il sistema dei controlli, di riformare gradualmente il regime fiscale in direzione del modello EET (tassazione dei soli trattamenti previdenziali) e di
istituire un sistema di incentivi per favorire azioni sinergiche tra le varie Casse.
Il memorandum, inoltre, ha sottolineato l’importanza di definire un meccanismo che consenta di garantire l’adeguatezza e la sicurezza delle prestazioni erogate anche attraverso una relazione
tra aliquota integrativa e aliquota soggettiva, nonché l’esigenza di un intervento per ridurre i costi di gestione, in particolare dei consigli di indirizzo generale.
Come ha spiegato il presidente dell’Enpacl, Vincenzo Miceli, a Labitalia, “il Memorandum focalizza bene le richieste delle casse previdenziali”: “Se le forze politiche approvassero questi
orientamenti avremmo una buona base su cui poter lavorare”, ha concluso Micheli.

Leggi Anche
Scrivi un commento