Si è insediato il Consiglio regionale laziale dell'economia e del lavoro

Roma – Si è insediato oggi, a Roma, il Crel, Consiglio regionale dell’economia e del lavoro, un organo di consulenza del Consiglio regionale e della Giunta, che contribuisce
all’elaborazione degli atti normativi, generali e settoriali, relativi alla programmazione economico-sociale e territoriale regionale, nonché agli interventi di rilevante interesse per
lo sviluppo della Regione.

Istituito con la legge regionale n. 13 del 23 ottobre 2006, ai sensi dell’articolo 71 dello Statuto regionale, il Crel ha sede presso il Consiglio regionale del Lazio, in via della Pisana 1301.
Fanno parte del Crel cinque esperti nelle materie economico-giuridiche e sociali, il presidente dell’Unione regionale Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura (Unioncamere
Lazio), i rappresentanti di alcune organizzazioni rappresentative degli imprenditori, delle cooperative, del commercio, dell’università, del mondo sociale, dei diversamente abili, delle
associazioni antiracket, dell’artigianato, dei sindacati, degli utenti e consumatori, della consulta femminile, delle associazioni ambientaliste e delle libere professioni.

Oltre al vice presidente del Crel, Umberto Klinger, all’insediamento erano presenti il presidente del Consiglio regionale, Guido Milana e Daniele Fichera, assessore regionale agli Affari
Istituzionali, Enti Locali, Sicurezza della Regione Lazio.

«Un luogo privilegiato di confronto», lo ha definito Guido Milana,intervenendo alla prima riunione del Crel. «Non stiamo costituendo – ha continuato – un organismo oneroso per
i cittadini, ma un luogo di rappresentanza che nasce dall’incontro tra mondo del lavoro e il sindacato».

«Il Crel nasce oggi – ha aggiunto Daniele Fichera – a compimento di un processo legislativo: è infatti il luogo statutario nel quale si incontrano le organizzazioni di
rappresentanza del nostro territorio e interloquiscono con gli altri organi istituzionali».

«Il Crel – ha dettoUmberto Klinger- è un organo di consulenza obbligatoria del Consiglio e della Giunta regionale. Contribuisce alle realizzazioni degli atti amministrativi e alla
valutazione dei cambiamenti del lavoro». Insomma, fornisce alla Giunta «elementi utili al fine di agevolare la legislazione». Klinger ha annunciato che tra i temi all’ordine
del giorno del Crel ci saranno «competitività, coesione sociale e sviluppo».

Leggi Anche
Scrivi un commento