Ricalcolate le prestazioni economiche per i metalmeccanici

Gli arretrati retributivi previsti dall’Accordo 20 gennaio 2008 per il settore metalmeccanico hanno riflessi anche sulle prestazioni economiche di maternità, di malattia, di integrazione
salariale e di congedo matrimoniale e la circolare Inps n. 19 del 19 febbraio 2008 ha reso note le modalità di calcolo.
L’Accordo, in particolare, dispone che ai lavoratori in forza nel periodo tra il 20 gennaio ed il 29 febbraio 2008 debba essere corrisposto un importo forfetario lordo di 267,00 euro,
suddivisibili in quote mensili in relazione alla durata, anche non consecutiva, del rapporto di lavoro nel periodo 1° luglio- 31 dicembre 2007.
Circa i riflessi sulle prestazioni economiche di malattia e di maternità (e sui riposi orari post partum, sulle “retribuzioni” corrisposte ai donatori di sangue e sulle altre prestazioni
a carico dell’INPS, conguagliabili con i contributi) erogate nel periodo a cui si riferiscono gli arretrati retributivi, l’Istituto ha ribadito che tali emolumenti devono essere conteggiati nei
limiti della quota riferita al mese considerato, da computare secondo le regole previste per le mensilità aggiuntive o premi. Com’è ovvio, però, tale trattamento interessa
soli gli eventi di malattia o maternità iniziati tra i mesi di agosto 2007 e gennaio 2008 (salvo, per la malattia, il caso di ricaduta).
L’Inps, inoltre, ha precisato che, per le integrazioni salariali (ordinarie o straordinarie) erogate nell’ambito del periodo 1° luglio / 31 dicembre 2007, devono ritenersi valide le
istruzioni di calcolo impartire con la circolare 58 del 5 marzo 1991.

Inps, circolare n. 19 del 19 febbraio 2008

Inps, circolare n. 19 del 19 febbraio 2008, allegato 1

Leggi Anche
Scrivi un commento