Site icon Newsfood – Nutrimento e Nutrimente – News dal mondo Food

Pavia: La Via Francigena anche in Oltrepo lungo la Valle Staffora

 

Nell’ambito delle iniziative previste dal piano di promozione della Via Francigena rivolto alla valorizzazione della storica via, è stata avviata la proposta di estensione
del tracciato all’area oltrepadana e precisamente in Valle Staffora.

Tale proposta, supportata da puntuali indagini storiche, è stata presentata a firma dell’Assessore al Turismo e Attività Termali della Provincia di Pavia, Renata
Crotti, e dal presidente dell’Associazione Varzi Viva, Antonio Di Tomaso, alla Consulta degli Itinerari Storici, Culturali e Religiosi istituita presso il Ministero dei beni
Culturali.

Insieme a tredici comuni del territorio (Codevilla, Retorbido, Rivanazzano, Godiasco, Cecima, Ponte Nizza, Bagnaria, Varzi, Santa Margherita di Staffora, Menconico, Brallo di Pregola),
e altri due comuni fuori provincia (Bobbio e Pozzol Groppo), la Provincia di Pavia e l’Associazione Varzi Viva chiedono il riconoscimento del tratto della Via Francigena in Valle
Staffora e del suo proseguimento nel versante della Val Trebbia fino a Bobbio, come realtà territoriali facenti parte del fascio di strade che formavano la Via Francigena.

Proprio per presentare il progetto «La Via Francigena in Valle Staffora» la Provincia di Pavia, il Comune di Varzi, l’Associazione Varzi Viva e l’Associazione
Europea delle Vie Francigene organizzano per sabato 8 novembre alle ore 9,30, presso la sala «Cappuccini» di Varzi, un convegno sul percorso dei pellegrini che, attraverso
la Valle Staffora, passando per Bobbio raggiungevano Roma.

Ne verrà illustrato il tracciato viario e le strutture di accoglienza sorte sullo stesso, che confermano un intenso passaggio di uomini e di merci.

Partecipano al convegno l’assessore provinciale al Turismo, Renata Crotti («Perché una Via Francigena in Oltrepo»), Massimo Tedeschi, presidente
dell’Associazione Europea delle Vie Francigene («Struttura, ruolo e finalità dell’Associazione Europea delle Vie Francigene»), Alberto Conte, progettista
di percorsi a piedi e su due ruote («Le nuove tecnologie al servizio della valorizzazione dei percorsi storici») e Fiorenzo Debattisti, vice presidente
dell’Associazione Varzi Varzi («Cenni storici sul percorso»).

 

Exit mobile version