Obbligatoria la traduzione completa di etichette prodotti alimentari importati

Obbligatoria la traduzione completa di etichette prodotti alimentari importati

Alfredo Clerici, Tecnologo Alimentare, risponde al quesito di Romano:

Ricordo, innanzitutto, quanto stabilito da una sentenza della Cassazione (n. 6323 del 26.3.99):
“quando un prodotto alimentare sia confezionato all’estero e provenga da un produttore straniero non soggetto alla legge penale italiana, a carico dell’importatore è posta una responsabilità molto più specifica di quella del commerciante al dettaglio. Infatti, l’importatore deve accertare la rispondenza alla normativa sanitaria dei prodotti con controlli non soltanto formali ed esterni, ma tali da garantire la qualità del prodotto anche se importato in confezioni originali.”
(cfr. https://newsfood.com/reati-alimentari-le-responsabilita-del-commerciante/ )
Venendo alla domanda specifica, direi che deve essere salvaguardato il principio generale della corretta e completa informazione al consumatore il quale, quindi, deve avere la possibilità di comprendere non solo gli ingredienti, ma anche tutte le altre indicazioni presenti in etichetta (quantomeno quelle previste all’art. 9 del regolamento 1169/11).

========Il quesito di Romano (23/02/2016 alle 5:05 pm):========

Con riferimento all’articolo
“Etichettatura di prodotti importati: Normativa, l’esperto risponde”…

Mi permetto di contattarla per una breve semplice domanda; è compito dell’importatore etichettare i prodotti con etichette in Italiano ma la traduzione riguarda solo gli ingredienti o anche il totale di quanto è in etichetta ? (valori nutrizionali, dosi giornaliere consigliate, ecc)?
Grazie in anticipo, Romano

Alfredo Clerici
Tecnologo Alimentare
Redazione Newsfood.com
Contatti

 

banner-gazzetta-alimentareGazzetta Normativa Alimentare Web:
Aggiornamento professionale -via email- leggi italiane ed europee 
per aziende, tecnologi e professionisti del settore agroalimentare

Leggi Anche
Scrivi un commento