Lavoro: operativo il nuovo sistema telematico delle comunicazioni obbligatorie

Diventa operativo il nuovo sistema telematico delle comunicazioni obbligatorie; si tratta di una semplificazione delle procedure attraverso cui i datori di lavoro comunicano agli enti
competenti le informazioni relative ad assunzioni, proroghe, trasformazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro.

Dall’11 gennaio con l’entrata in vigore del Decreto Interministeriale 30 ottobre 2007 (pubblicato sulla G.U. n. 299 del 27 dicembre 2007) è sufficiente compilare on line un unico modello
valido su tutto il territorio nazionale per Inps, Inail, centri per l’impiego e Ministero del Lavoro.

I soggetti interessati sono i datori di lavoro privati, gli enti pubblici economici, le pubbliche amministrazioni, le agenzie di somministrazione e gli intermediari. Tutti i soggetti, fino al 1
marzo prossimo, potranno ancora scegliere tra l’invio cartaceo e quello telematico. Dal 1 marzo 2008, invece, il nuovo sistema telematico diventerà obbligatorio, sostituendo
definitivamente tutte le comunicazioni cartacee.

«Complessivamente, possiamo dire che le comunicazioni obbligatorie non sono solo un cambiamento tecnologico, ma anche organizzativo – afferma il Ministro del Lavoro Cesare Damiano – la
sfida, da qui ai prossimi mesi, sarà diffondere questo nuovo modo di stabilire contatti fra cittadini e istituzioni». Il sistema di comunicazioni obbligatorie è infatti il
primo servizio telematico in grado di monitorare tutte le informazioni sulla vita lavorativa dei cittadini, tanto più importante in quanto consente maggiore trasparenza e
regolarità nelle assunzioni, funzionando da deterrente per il lavoro irregolare e sommerso.

Leggi Anche
Scrivi un commento