L'allarme mozzarelle alla diossina contagia gli USA e la Gran Bretagna

L'allarme mozzarelle alla diossina contagia gli USA e la Gran Bretagna

Dopo il fermo cautelativo imposto dal Giappone e dalla Corea del Sud, anche Stati Uniti e Gran Bretagna hanno intensificato i controlli alle frontiere sulle mozzarelle importate dall’Italia per
verificare la presenza di diossina nei latticini.

Ieri, dopo un vertice al ministero della Salute, il comandante dei Nas, Saverio Cotticelli, aveva smorzato gli allarmismi parlando di «bolla mediatica», così come affermato
anche dal ministro della Politiche Agricole Paolo De Castro. Mentre i produttori denunciano una contrazione nel mercato pari al 30 per cento, con un danno economico intorno ai 30 milioni di
euro, scade oggi il termine fissato dalla Ue per avere dall’Italia chiarimenti sul caso.

Leggi Anche
Scrivi un commento