La Regione incontra i Consorzi irrigui di II grado del Cuneese

Torino – L’assessore regionale all’Agricoltura Mino Taricco ha partecipato, questa mattina a Cuneo, a un incontro con le rappresentanze dei Consorzi irrigui di II grado del Cuneese, cui
erano presenti anche i rappresentanti della Provincia, ribadendo, a nome della Regione, tutto l’impegno e l’attenzione alle questioni poste, relative alla gestione dei bacini idrici e ai
fabbisogni di irrigazione dei terreni agricoli.

Nell’incontro, i rappresentanti dei Consorzi irrigui hanno richiesto di poter essere coinvolti nel processo decisionale, relativamente all’applicazione del quadro normativo previsto dal Piano
di Tutela delle Acque, alla ridefinizione delle concessioni e al recepimento di una serie di direttive comunitarie. Hanno altresì ribadito la necessità di sostegno da parte degli
Enti presenti al lavoro di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete irrigua e alla realizzazione di nuove opere per superare l’ormai cronica carenza di acqua nella stagione estiva per
l’irrigazione dei terreni agricoli.

«La riunione di questa mattina è stata un passaggio proficuo – commenta l’assessore Taricconecessario per rafforzare il ruolo di raccordo tra la Regione, la
Provincia e i rappresentanti della rete di gestione di un bene importantissimo per il territorio che è l’acqua. E’ stata anche l’occasione per ribadire l’imminente varo delle misure
previste nel piano irriguo regionale, approvato nelle sue modalità esecutive dal Consiglio Regionale a fine 2007. Questo sarà lo strumento per avviare un’importante opera di
manutenzione straordinaria dei canali demaniali, per proseguire nell’opera di miglioramento e mantenimento della rete irrigua dei Consorzi e per avviare la realizzazione di una serie di opere
strategiche di dimensioni regionali necessarie al territorio. Si tratterà di opere infrastrutturali importantissime, per valorizzare tutte le opportunità, magari limitate per
dimensioni, ma strategiche per il territorio in cui sono inserite

«Abbiamo inoltre espresso la disponibilità – prosegue Taricco – a sostenere il completamento della ricerca di fattibilità relativa all’invaso di Serra degli Ulivi
e agli invasi previsti in Val Maira, che sono alla portata per avviare il percorso di realizzazione. Si tratta di opere fondamentali per il futuro irriguo del territorio.

Abbiamo inoltre confermato la disponibilità a stanziare risorse, richieste del Vicepresidente della Provincia di Cuneo, per mettere in condizioni la Provincia di fare le verifiche
progettuali e di contesto per definire la fattibilità di un percorso che porti alla realizzazione di un invaso in Valle Stura.

Credo in conclusione che la riunione di stamattina abbia creato tutte le premesse per un rafforzamento e una crescita di quel rapporto di collaborazione, tra Regione e sistema dei Consorzi,
che potrà dare frutti importanti al nostro territorio per il futuro dell’agricoltura

Leggi Anche
Scrivi un commento