La Provincia di Chieti partecipa alla Borsa del Turismo archeologico

Chieti – La Provincia di Chieti partecipa per la prima volta alla Borsa del Turismo archeologico, in corso di svolgimento a Paestum, dal 15 al 18 novembre; ancora un’occasione per
attrarre i turisti verso il territorio della provincia di Chieti attraverso i siti ed i musei archeologici, che rappresentano un ulteriore attrattiva che ben si coniuga con quanto già
offre in abbondanza l’ambiente, la cultura e l’enogastronomia.

Proprio sulla valorizzazione di questi luoghi ricchi di storia del passato il Presidente, Sen. Tommaso Coletti, ha investito, oltre che attraverso un’azione di promozione, anche con una di
carattere economico, destinando di concerto con la Soprintendenza, i fondi Cipe 2006, arricchiti di altre somme messe a disposizione dall’Amministrazione Provinciale, al completamento dei siti
e delle strutture culturali ad essi connesse.

Alla decima edizione della Borsa del Turismo Archeologico saranno presentate le realtà provinciali quali: il Museo Archeologico Nazionale, il Museo La Civitella , il Complesso delle
Terme Romane, Il Museo Naturalistico Archelogico di Lama dei Peligni; il Museo Civico di Lanciano, il Museo Parco Archeologico Iuvanum di Montenerodomo; il Parco Archeologico di Quadri, la
Grotta del Colle di Rapino, il Museo per l’Arte e l’Archeologia del Vastese di San Buono; il Parco Archeologico del Quadrilatero di San Salvo; l’Area Sacra dei Templi Italici di Schiavi
d’Abruzzo, il Parco Archeologico Naturalistico di Monte Pallano a Tornareccio, la Mostra archelogica “Cercando Herentas” di Tufillo ed infine il Museo Archeologico e Terme Romane di
Vasto.
A questa prima partecipazione, promossa dalla Provincia di Chieti e dalla Fondazione Arte, l’Archeologia e la cultura del Vastese hanno aderito anche le comunità montane Medio Sangro,
Alto Vastese, Valsangro e Medio Vastese oltre ai comuni di Chieti, Lama Dei Peligni, Lanciano, Montenerodomo, Quadri, Rapino, San Buono, San Salvo, Schiavi D’Abruzzo, Tornareccio, Tufillo,
Vasto.

“Partecipare alla fiera di Paestum, hanno affermato il Presidente Sen. Tommaso Coletti e l’Assessore alla Cultura Panfilo Di Silvio, sarà utile per favorire la conoscenza della Provincia
di Chieti, capace di offrire suggestivi paesaggi naturalistici e artistici ancora poco noti, ma così diffusi nelle zone interne. Uno strumento per arricchirne il valore, concludono i due
amministratori, ed incrementarne l’economia”.

Leggi Anche
Scrivi un commento