Site icon Newsfood – Nutrimento e Nutrimente – News dal mondo Food

La produzione organizzata siciliana in vetrina ad Agrem

Ragusa – La Sicilia agricola è pronta per un rapporto più proficuo e intenso con la grande distribuzione italiana ed estera, questo è uno dei messaggi che
provengono da Agrem, la kermesse sull’agroalimentare siciliano svoltasi dal 27 al 30 marzo a Vittoria (RG) presso i padiglioni della Fiera Emaia.

A testimoniare la competitività e i passi avanti compiuti dal settore primario dell’isola nell’ambito del «fare sistema», la presenza significativa di produttori riuniti
nelle varie forme associative e consorziali dell’agroalimentare in qualità di espositori, l’appoggio di UIAPOA e UNAPROA e l’interesse di oltre trenta buyer della grande distribuzione
organizzata da tutta Europa.

«Le parole d’ordine della 24° edizione di Agrem sono state aggregazione e promozione», ha affermato il Presidente della Fiera Emaia Salvatore Di Falco. «Siamo
perfettamente riusciti nel nostro principale intento, ossia di dare visibilità alla produzione agricola regionale ed organizzata nella formula delle Aop e dei Consorzi, fornendo al
territorio delle testimonianze concrete di aggregazione di prodotto e dando l’occasione di elaborare delle comuni strategie di intervento per rafforzare la presenza del prodotto siciliano nei
mercati internazionali». Anche i numeri confermano l’importanza della manifestazione: 200 i milioni di euro «rappresentati» ad Agrem, su un fatturato dell’intero comparto
orticolo siciliano pari a 870 milioni.

Da sottolineare la visita del Ministro alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Paolo De Castro e del Sottosegretario Guido Tampieri: «Con grande orgoglio – ha affermato De Castro
– ringrazio fortemente gli agricoltori perché se siamo stati in grado di realizzare una capacità produttiva pari a 24 miliardi di euro nonostante i gap strutturali e
infrastrutturali è merito loro. Eppure non basta, bisogna riuscire a concentrare l’offerta e a fare sistema».
La giornata conclusiva dell’esposizione ha poi visto l’assegnazione del «Grappolo d’Oro», giunto alla sua 12° edizione: per la produzione è risultata vincitrice l’azienda
Orto Kamarina, per la commercializzazione l’azienda Evesham Vale Growers, per il settore sementiero si è piazzata al primo posto l’azienda Isi Sementi S.p.A..
Nel 2009 Agrem festeggerà i suoi 25 anni e il project manager della manifestazione Antonio Belmonte ha le idee chiare su come sviluppare il progetto: «E’ un bel traguardo, che ci
vedrà impegnati nel rafforzare l’immagine del territorio e delle sue produzioni, sia in Italia che all’estero».

Exit mobile version