Nutrimento & nutriMENTE

“LA BISTECCA PERFETTA”

By Redazione

Milano, 25 ottobre 2007 – Si è svolto lunedì 22 ottobre, in occasione della 35° edizione di Host, il Primo Trofeo Eblex “La Bistecca Perfetta”, concorso culinario
organizzato dall’Ente esportatore di carne inglese Eblex e dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani in collaborazione con Angelo Po Grandi Cucine.

Ad aggiudicarsi il primo premio lo Chef Antonio Abbruzzino e la sua creazione “Irresistibile Tentazione di Filetto”, scelta, fra altre cinque ricette finaliste, dalla Giuria composta da Roberto
Carangiu – Chef, Jeff Martin – responsabile Eblex, Maurizio Sacchetti – Angelo Po, Luigi Sforzellini – Chef televisivo APCI e Luigi Ugolini – presidente Associazione Professionale Cuochi
Italiani. Al secondo posto Maurizio Urso con il piatto “Impanatiglie Modicane con Salsa di Cioccolato al Peperoncino” e al terzo Andrea Bevilacqua con “Medaglione di Scamone di Manzo con
Porcini e Nepitella”.

Molti i protagonisti prestigiosi di questa giornata, a cominciare proprio dalla carne inglese, materia prima ed elemento base di ogni ricetta. Questo prodotto -supportato dalla garanzia di
certificazione di filiera- ha mostrato, di fronte ad un pubblico di intenditori ed estimatori, le sue innumerevoli qualità, come la tenerezza e il gusto, caratteristiche che hanno fatto
di questa carne un prodotto molto apprezzato da gourmet e buongustai di tutto il mondo. L’eccellenza di questa carne è il frutto della secolare tradizione anglosassone nell’allevamento,
del continuo e attento lavoro di incrocio fra razze e delle tecniche innovative di macellazione e frollatura.

Le qualità del manzo inglese, fornito per la gara in diversi tagli, sono state liberamente interpretate dalla fantasia degli Chef dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani, i quali
hanno dato prova di grande abilità e creatività nell’ideazione di ricette innovative. Ad esaltare il gusto della carne, infatti, c’erano sia ingredienti tradizionali come i
porcini o l’uva nera, sia ingredienti ricercati come i gamberoni o il tartufo e addirittura il cioccolato al peperoncino. A dimostrazione della bravura degli chef -come ha più volte
ricordato Carlo Re, direttore dell’Associazione Cuochi e conduttore dell’intero evento – il voto finale della giuria che ha decretato il numero uno della gara con solo un punto di scarto sul
secondo e due sul terzo.

A sostegno delle capacità degli Chef una tecnologia di primordine, quella fornita dalle cucine di Angelo Po, presso il cui stand, grazie alla direzione del responsabile marketing
dell’azienda Matteo Gialdini, si è svolta l’intera gara.

Un divertente gioco di squadra che ha dimostrato, ancora una volta, come materia prima di qualità, chef capaci e tecnologia avanzata siano gli ingredienti indispensabili per fare
dell’ottima cucina.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: