Nutrimento & nutriMENTE

Italiani al bar, infedeli e non sanno cosa bevono

Italiani al bar, infedeli e non sanno cosa bevono

By Redazione

 

Due terzi degli italiani non ha un bar abituale, ma prende il caffè dove capita. Cade quindi il mito del bar come seconda casa. E chi ha un bar nel quale torna sempre a sorseggiare
la tazzina di espresso, spesso comunque non ha la minima idea di cosa sta bevendo. Ben la metà degli abitudinari, cioè degli italiani che hanno un bar abituale, infatti non
si ricorda la marca del caffè.

Questo è quanto emerge dalla ricerca condotta da ApertaMente per l’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè.

“Per molti di coloro che bevono caffè al bar, l’espresso è quasi un ripiego – ha commentato Glauco Savorgnani, professore di Marketing all’Università
Cattolica di Milano e uno dei curatori dellar ricerca – Molti italiani preferiscono infatti la moka e vanno al bar per i motivi più svariati. Prendere l’espresso è
comunque più legato a esigenze relazionali e al rituale del break che al piacere della tazzina in sè”.

La ricerca di mercato sull’universo bar, analizzato dal punto di vista del cliente e da quello del barista, sarà presentata all’interno del IV Forum Scientifico sul Caffè
in programma a Brescia il 19 febbraio prossimo. Il Forum sarà dedicato al tema “La sfida 2009: dalla qualità alla qualità ottimale per il mercato”. Nel convegno
saranno presentate ricerche di marketing, di chimica e di analisi sensoriale, tutte con l’obiettivo di fare il punto della situazione sulla qualità del caffè al bar in
Italia e sulle azioni per migliorarla.

Chi è l’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè
L’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè è un’associazione senza fini di lucro che vive delle sole quote sociali. E’ stato fondato nel 1993 con l’obiettivo
di mettere a punto e diffondere un metodo scientifico per l’assaggio del caffè. Dalla sua fondazione l’Istituto ha svolto centinaia di corsi ai quali hanno partecipato
più di 6.000 operatori e amatori di tutto il mondo. Il manuale “Espresso Italiano Tasting”, edito in italiano e in inglese, è stato tradotto in spagnolo,
portoghese, tedesco, francese e russo. L’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè è dotato di un importante comitato scientifico che pianifica la ricerca per
garantire l’innovazione del settore: ne fanno parte docenti universitari, tecnici e professionisti. Maggiori informazioni a http://www.assaggiatoricaffe.org.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: