Il PAM e l'aviazione del Bangladesh lanciano dagli aerei cibo alle vittime del ciclone

DACCA – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM) e l’aviazione del Bangladesh hanno cominciato oggi ad effettuare lanci con gli elicotteri di biscotti altamente
energetici del PAM alle persone isolate in zone inaccessibili colpite dal ciclone della scorsa settimana.

Sino ad ora il PAM ha consegnato, con mezzi terresti, aerei ed anfibi, biscotti ad oltre 650.000 persone nelle aree più gravemente colpite.

“Il PAM è stato in grado di consegnare cibo nel giro di poche ore da quando il ciclone ha investito il Bangladesh perché avevamo portato stock alimentari in anticipo rispetto ai
primi segnali di tempesta”, ha detto il Direttore Esecutivo del PAM Josette Sheeran, che ha sottolineato l’estensione dei danni e la perdita di vite umane aggiungendo che il PAM lavorerà
a stretto contatto con il governo del Bangladesh per verificare il bisogno di interventi più a lungo termine.

Nel frattempo, il PAM distribuirà oltre 2.000 tonnellate di biscotti ad alto contenuto energetico nei prossimi giorni per coprire il fabbisogno alimentare dei più poveri per le
prossime due settimane. I biscotti ad alto contenuto energetico sono cruciali nella prima fase di un disastro quando la gente non ha i mezzi o l’acqua potabile per cuocere il cibo. Sono stati
messi a punto programmi per iniziare la distribuzione di riso via via che la gente inizierà a ritornare nelle proprie case e nei propri villaggi.

“Migliaia di famiglie povere sono state devastate dalla perdita del raccolto, del bestiame e, in alcuni casi, dei familiari. Contiamo di continuare l’assistenza alimentare nelle prossime
settimane e stiamo attivamente verificando i bisogni per i prossimi mesi”, ha detto Douglas Broderick, Rappresentante del PAM in Bangladesh che ha effettuato oggi una verifica aerea delle zone
colpite.

Una squadra di verifica delle Nazioni Unite, composta da dodici persone provenienti da diverse agenzie – PAM, UNDP,UNICEF e OMS – sta attualmente visitando alcuni dei distretti più
colpiti per verificare i danni e i bisogni dei più vulnerabili. In aggiunta a ciò, il PAM ha inviato cinque proprie squadre di verifica. I primi risultati di questa missione
descrivono una situazione di ‘desolazione e gravità’, sottolineando la necessità di un appello per un assistenza di più ampio respiro.

Broderick ha dichiarato che il PAM ha già dato istruzione alle proprie industrie di biscotti ad alto contenuto energetico affinché continuino a produrne giornalmente per le
prossime due settimane senza interrompere la linea di produzione. Il cibo del PAM viene distribuito dallo staff del PAM in collaborazione con il governo e l’esercito del Bangladesh, le
organizzazioni non governative sue partner e i rappresentanti delle comunità.

Mentre continua ad aumentare il numero dei morti – ci sono già 2.400 vittime accertate – e si deve ancora fare un bilancio definitivo dei danni, il PAM intende delineare un programma di
ricostruzione per quanti sono stati colpiti dall’uragano. Tale programma implicherà distribuzioni mensili di cibo e sostegni in denaro per aiutare la popolazione a ricostruire le proprie
abitazioni e i mezzi di sussistenza.

Leggi Anche
Scrivi un commento