Giovedì 5 novembre si apre la 45ª edizione di “Vita Collettiva” con la prima ricerca di mercato sull’accoglienza in Italia

Giovedì 5 novembre si apre la 45ª edizione di “Vita Collettiva” con la prima ricerca di mercato sull’accoglienza in Italia

“Accoglienza e assistenza in Italia: la tentazione del privato” è il titolo del Convegno inaugurale di VITA COLLETTIVA che si terrà giovedì 5 novembre alle ore 11,00nella
Sala Botticelli del Palazzo dei Congressi di Roma, sede della manifestazione. Al centro del dibattito i dati della ricerca sul tema dell’accoglienza elaborata dal professor Daniele Tirelli,
presidente di POPAI Italia – The Global Association for Marketing at Retail – e commissionata da SEVICOL, ente organizzatore e promotore di VITA COLLETTIVA.

A seguito dei saluti delle autorità invitate – il ministro del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Maurizio Sacconi, il presidente della Provincia di RomaNicola Zingaretti, il
commissario straordinario della Croce Rossa ItalianaFrancesco Rocca, la presidente dell’associazione “Giuseppe Dossetti:i Valori”, Ombretta Fumagalli Carulli – i dati presentati dal prof.
Tirelli saranno commentati dall’assessore alle Politiche sociali della Regione Lazio, Luigina Di Liegro, dalVescovo Ausiliare di Roma per il settore Nord S.E. Mons. Guerino Di Tora, e dal
presidente dell’Associazione Nazione Strutture per la Terza Età, Alberto De Santis.

Con sede al Palazzo dei Congressidi Roma, la capitale mondiale per ogni forma di accoglienza civile e religiosa,prende così il via la45aedizione della storica rassegna, appuntamento
“d’obbligo” per gli operatori del settore che – in un unico grande evento – trovano occasione aggiornamento, confronto e formazione sulle tecnologie, prodotti, servizi per l’organizzazione
della vita comune (servizi sociali e sanitari, scuole, collegi, case di cura, case di riposo, strutture ricettive, mense, centri sportivi, ristorazione collettiva, turismo sociale, turismo
religioso e Forze Armate).

Su di unasuperficie di oltre 10.000 mqcomplessivi, suddivisi tra saloni espositivi, sale congressi, auditorium, aree meeting e workshop, VITA COLLETTIVA è oggi l’unico luogo qualificato
d’incontro e interscambio tra domanda e offerta di questo particolare mercatoche comprende 130.000 collettività e 400.000 strutture ricettive.

Nello specifico tra i 50.000 istituti religiosisi contano scuole, comunità, ospedali, case di cura, centri di riabilitazione, case di riposo, parrocchie, chiese, santuari, enti,
associazioni; 70.000 strutture di servizio socialepubbliche e private come scuole, università, ospedali, case di riposo, le strutture delle Forze Armate, mense scolastiche, aziendali,
sanitarie, centri di turismo sociale; 10.000 centri di ospitalitàcome case per ferie, ostelli, pensionati studenteschi, alberghi della gioventù, colonie pubbliche e private;
infine 300.000tra alberghi, ristoranti, pubblici esercizi, pensioni, villaggi, stabilimenti balneari, campeggi, agriturismo, bar, ristoranti, pubblici esercizi. 

Soltanto per le imprese non profit, che costituiscono la cosiddetta “economia sociale”,si calcolano in Italia almeno 220.000 strutture, tra associazioni, fondazioni, cooperative sociali ed enti
religiosi.Un mercato che si traduce nell’impiego di più di 500.000 dipendenti e più di 3 milioni di volontarinei campi più svariati.

Articolata e di alto profilo la rassegna convegnistica “VIVERE INSIEME”con 25 appuntamenti(informazioni e programmi: www.sevicol.it),che analizzano le diverse peculiarità
dell’accoglienza (ospitalità, socialità, lavoro, studio, sport, spiritualità, turismo e sanità), per i quali è prevista la partecipazione di oltre4.000
operatori professionali.

VITA COLLETTIVA comprende anche il Salone ARTECHIESA, rassegna di arte, arredi e tecnologie per il culto alla sua 19° edizione, e, in contemporanea, ospita il 6° SALONE DELLA MONTAGNA
DEL LAZIO,promosso dall’UNCEM (Unione Nazionale Comuni e Comunità Enti Montani) e patrocinato dalla Regione Lazio.

Informazioni sui programmi e registrazioni: www.sevicol.it- tel. 06 3230177 – sevicol@sevicol.it

Leggi Anche
Scrivi un commento