Gestione separata: aliquote contributive e aliquote di computo 2008

L’Inps, con circolare n. 8 del 17 gennaio 2008, ha reso nota la misura delle aliquote contributive e delle aliquote di computo che, dal 1° gennaio 2008, si applicano agli iscritti alla
Gestione separata.
La Finanziaria 2008, in particolare, ha stabilito che dette aliquote debbano essere aumentate di un punto percentuale per tutti gli iscritti e che nel 2009 e nel 2010 vi sia un ulteriore
aumento di un punto percentuale per i lavoratori che non siano assicurati presso altre forme obbligatorie.
Dal 1 gennaio 2008, dunque, le aliquote contributive per la Gestione separata sono complessivamente fissate come segue:
– 24,72% (24,00 aliquota IVS più 0,72 di aliquota aggiuntiva) per tutti i soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie;
– 17,00% per i soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria.
Tali importi si applicano in riferimento ai redditi conseguiti dagli iscritti alla Gestione separata fino al raggiungimento del massimale di reddito che l’Istituto comunicherà a
breve.
La suddivisione dell’onere contributivo tra datore di lavoro e lavoratore resta invariata ed è pari ad 1/3 a carico del collaboratore e a 2/3 a carico del committente, mentre per i
contratti di associazione in partecipazione è pari al 55% per l’associante ed al 45% per l’associato.
L’Inps ha precisato che le somme corrisposte entro il 12 gennaio 2008 sono considerate come facenti parte del periodo d’imposta precedente e che, quindi, sono assoggettate alle aliquote
contributive in vigore per il 2007.
Dal 1 gennaio 2008, inoltre, le aliquote di computo sono pari al 24% per i lavoratori non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie e al 17% per tutti gli altri.

INPS, circolare n. 8 del 17 gennaio 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento