Disciplinare di produzione del “Crudo del Carso”

La Camera di Commercio di Trieste dal 2003 sta dedicando particolare attenzione alla tutela di prodotti tipici locali con gli strumenti comunitari della DOP (Denominazione di Origine Protetta),
IGP (Indicazione di Origine Protetta) e STG (Specialità tradizionale Garantita).

L’ultimo prodotto in ordine di tempo ad attirare l’attenzione della Camera di Commercio per la sua tutela con la DOP è stato il prosciutto crudo del Carso triestino e goriziano. Anche in
questo caso la Camera si è mossa, d’intesa con la Camera di Commercio di Gorizia, per fare chiarezza riguardo a quale prodotto ci si riferisca quando si parla di prosciutto del Carso:
è stato messo a punto, per questo, un disciplinare di produzione del «Crudo del Carso Kraski Prsut».

Il disciplinare verrà consegnato all’assessore regionale alle Risorse agricole, Enzo Marsilio, giovedì 20 dicembre alle ore 11.30 (Mittelschool – Via San Nicolò, 5) dai
presidenti delle Camere di Commercio di Trieste, Antonio Paoletti, di Gorizia, Emilio Sgarlata, assieme al presidente del Comitato Promotore dei produttori del prosciutto, Dimitri Zbogar, e ai
produttori.
Alla presenza dei produttori verranno spiegate e illustrate le peculiarità del prodotto e le caratteristiche di lavorazione che sono state definite quali determinanti per l’ottenimento
della Denominazione di Origine Protetta.

Leggi Anche
Scrivi un commento