De Castro incontra ministro agricoltura libanese

Si rafforza la cooperazione tra Italia e Libano, “il Governo italiano intende proseguire il supporto al Libano, anche nel settore agricolo, per aiutarlo ad uscire dall’emergenza socio economica
causata dagli eventi bellici del 2006”.

Lo ha confermato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro, al termine dell’incontro avuto ieri al Mipaaf con il Ministro dell’agricoltura libanese Talal
Sahili e Randa Berri, Presidente dell’associazione per il patrimonio culturale per il sud del Libano e moglie del presidente del Parlamento Nabil Berri.

E’ stata un’occasione importante per fare il punto sugli interventi previsti dal Governo Italiano nell’ambito di cooperazione Ross (Riabilitazione, occupazione, servizi e sviluppo) che
riguardano in particolare l’irrigazione, la forestazione, la pesca e la riabilitazione di centri di formazione. Alla Fao poi, sono stati affidati la creazione di un osservatorio economico e
iniziative di promozione di prodotti agricoli libanesi. La Regione Puglia inoltre, ha manifestato il proprio interesse ad impegnarsi in progetti di valorizzazione dei territori attraversati
dalla via Appia e per collaborare alla nascita di nuovi mercati agroalimentari nel Paese.

Dal Ministro dell’agricoltura libanese Talal Sahili, l’apprezzamento per il lavoro svolto dalla task force dei due paesi e la conferma degli intenti comuni: “Queste iniziative – ha detto –
finalizzate al programma di ricostruzione post bellico sono molto importanti, perché si tratta di progetti concreti che consentiranno alla nostra gente di migliorare le proprie
condizioni di vita. Di questo siamo grati all’Italia e al Ministro De Castro – ha concluso Talal Sahili -. Il programma di cooperazione contribuisce a risolvere le emergenze agricole e ad
assicurare un nuovo sviluppo al settore”.

Leggi Anche
Scrivi un commento