Convegno Unioni dei Comuni

Cremona – Le Unioni dei Comuni vivono, anche in provincia di Cremona, un momento di passaggio, nate in questi anni sull’onda di necessità soprattutto economiche con l’obiettivo di
gestire su scala più vasta servizi che sarebbe molto difficile, se non impossibile, affrontare da parte di comunità di piccole e piccolissime dimensioni, si trovano ora a un punto
di svolta.

Da un lato si presentano le difficoltà proprie di un territorio che ha fatto dei «cento campanili» una propria caratteristica storica e dell’autonomia una formula gelosamente
e orgogliosamente conservata. Dall’altro lato, tuttavia, ci si rende conto che le necessità di aggregazione funzionale non solo non sono venute meno, ma al contrario si sono rafforzate,
anche grazie ai «premi» che i progetti avanzati da aggregazioni di enti locali ottengono a livello regionale, statale ed europeo.
Per ragionare insieme sull’attualità e soprattutto sul futuro delle Unioni di Comuni, Legautonomie, Cisal e Anci Lombardia organizzano l’incontro di giovedì 17 gennaio, alle ore
9, nella sala consiliare della Provincia di Cremona. Il tema è «Gestione associata di funzioni e servizi nei comuni della provincia di Cremona con particolare riferimento alle
Unioni».

Dopo il saluto del presidente della Provincia Giuseppe Torchio saranno l’assessore ai Piccoli Comuni Denis Spingardi e i presidenti delle numerose Unioni attive sul territorio provinciale a
sviluppare la discussione.
Non mancheranno contributi di carattere tecnico: Mauro Barborini, comandante della Polizia provinciale, interverrà sulla riorganizzazione della Polizia locale in diverse Unioni,
Giuseppina Botti sulle possibilità di accedere a fondi europei e sull’impegno della Provincia in merito.
Il confronto sarà arricchito anche dai contributi di presidenti di Unioni di altre province lombarde.
I lavori saranno conclusi dall’on. Mauro Guerra, coordinatore nazionale delle Unioni dei Comuni dell’Anci e da Alberto Bernini, dirigente ai rapporti con gli Enti locali della Regione
Lombardia, che interverranno sulle prospettive nazionali e regionali in materia.

Leggi Anche
Scrivi un commento