Convegno “30 anni di Cantine Aperte, vino ed enoturismo in Puglia” il 23 maggio a Lecce

Convegno “30 anni di Cantine Aperte, vino ed enoturismo in Puglia” il 23 maggio a Lecce

Il Movimento Turismo del Vino Puglia rappresenta una visione, un ideale divenuto realtà tangibile grazie all’impegno profuso in decenni per sviluppare l’enoturismo nei territori vocati pugliesi.

“Cantine Aperte”, organizzato dal Movimento Turismo del Vino, è uno degli eventi più amati dagli enoturisti che da ben 30 anni coordina una serie di iniziative in tutte le Regioni italiane per promuovere la cultura del vino attraverso percorsi enogastronomici e visite nei luoghi di produzione.
 
Per celebrare questa ricorrenza il 23 maggio alle ore 15:00 a Lecce presso il Rettorato dell’Università del Salento si terrà il convegno dal titolo “30 anni di Cantine Aperte, vino ed enoturismo in Puglia”, moderato dalle giornaliste Leda Cesari e Rosaria Bianco.
Al convegno interverranno il presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia, Massimiliano Apollonio, il rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice, l’assessore al Turismo del Comune di Lecce Paolo Foresio, il vicepresidente della Camera di commercio Maurizio MaglioMarianna Cardone, delegata dell’associazione “Donne del vino” di Puglia e Dario Iaia, coordinatore regionale “Città del vino” di Puglia.
 
Tra i relatori figurano Denis Pantini (Responsabile di Nomisma Wine Monitor) che analizzerà le performance e la competitività dei vini pugliesi, il Senatore Dario Stefàno (promotore del “Decreto Enoturismo”) che  prenderà in esame il turismo del vino a livello nazionale, Lavinia Furlani (Presidente di Wine Meridian) che fornirà consigli pratici su come organizzare l’accoglienza in cantina e Fabio Piccoli(Direttore di Wine Meridian) che presenterà quali possono essere gli strumenti ed i benefici concreti dell’enoturismo per garantire la ripartenza del vino pugliese.
In chiusura Donato Pentassuglia (Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia) parlerà del valore del’enoturismo come risorsa trasversale per tutto il tessuto economico e sociale pugliese.

In una recente intervista Massimiliano Apollonio ha voluto sottolineare l’importanza del turismo legato al vino un fenomeno in rapida ascesa: “L’enoturismo avrà un ruolo sempre più importante nell’economia turistica della Puglia, e non mi riferisco solo alla sua declinazione in cantina: la richiesta di visitare vigne e cantine è, infatti, un trend che penso di poter definire consolidato”.

Leggi Anche
Scrivi un commento