Coldiretti Firenze-Prato: Scuola, frutta e verdura per affrontare meglio il ritorno sui banchi

 

Il voto in condotta? Frutta e verdura, meglio di stagione, per farci l’abitudine.

Ecco come far fronte alla novità del ritorno del voto in comportamento tra i banchi di scuola reintrodotto quest’anno con cui dal 13 settembre molti giovani apuani dovranno
fare i conti.

Lo stress da campanella e i ritmi scolastici si conquistano partendo da una corretta alimentazione.

E’ scientificamente provato infatti che il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce aumenta la produzione da parte dell’organismo di serotonina, il
neuromediatore del benessere che stimola il rilassamento: pesche, mele, uva e melone, pere e zucchine, ma anche pomodoro, peperoni e insalate sono – sostiene Coldiretti Prato
(www.firenze-prato.coldiretti.it) che come ogni anno dirama il vademecum per gli studenti – ricchi di proprietà “curative” che possono agevolare il ritorno ai ritmi
di vita quotidiana. L’uva rossa, per esempio, regola il ritmo sonno-sveglia ma in generale la frutta e verdura di stagione è una farmacia naturale che esprime il massimo
delle potenzialità in questi giorni quando è più varia l’offerta, più conveniente l’acquisto e soprattutto è possibile scegliere produzioni locali
guardando con attenzione l’etichetta. Particolarmente apprezzate sono – sostiene l’organizzazione agricola – le proprietà terapeutiche dell’uva dove è presente la
vitamina B 6 necessaria per individui contratti, nervosi, insonni, e per tutti coloro che hanno bisogno di rilassarsi e le vitamine A e C essenziali per assicurare il buono stato dei
vasi sanguigni e per svolgere un’azione antiossidante.
Pochi sani consigli per riprendere i ritmi invernali della scuola partendo da casa e da una sana e corretta alimentazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento