Cia di Venezia: concluso il ciclo di incontri “Coltivare idee per il territorio”

Presso l’agriturismo “Da Lauretta e Vittorino” Gardigiano di Scorzè, si è svolto l’ultimo dei quattro incontri “Coltivare idee per il
territorio”.Un ciclo di serate nella calma e tranquillità della campagna veneziana organizzate dalla Cia di Venezia per discutere di temi al centro del dibattito sul futuro
dell’agricoltura e delle aree rurali.

Nel corso dei primi due incontri Pier Giovanni Zanetti, agronomo e storico del territorio veneto, Grazia Dammicco, dell’associazione Promoverde, e con Mario Quaresimin, presidente della
Cia di Venezia, hanno discusso del valore degli elementi del paesaggio rurale veneziano mettendo in luce il valore del patrimonio culturale conservato dall’azienda agricola. L’impegno
della Cia per il futuro sarà quello di tutelare l’identità del territorio attraverso l’adeguamento delle norme regionali in materia di urbanistica e di agriturismo.

Nel terzo incontro a Campagna Lupia, Stefan Marchioro, direttore dell’azienda speciale Padova Turismo Terme Euganee, Giuseppe Gandin, dell’associazione Turismo Verde, e Renato
Morandina, presidente dell’Apt di Venezia, hanno presentato le potenzialità di sviluppo delle aziende agrituristiche nel sistema turismo in Veneto, sottolineando l’importanza di
investire sull’innovazione e di migliorare il sistema di governo del settore.

Gli scenari futuri dello sviluppo rurale nel veneziano sono stati al centro dell’ultima serata in agriturismo, al quale era presente anche Giuseppe Scaboro, assessore alle
Attività Produttive della Provincia di Venezia. Luca Cesaro, dell’Istituto nazionale economia agraria, ha spiegato il significato degli orientamenti comunitari con esempi
concreti di aziende multifunzionali e presentando le opportunità offerte dai Piani di sviluppo rurale.

Agli incontri hanno partecipato amministratori locali, agricoltori, professionisti ed alcuni rappresentati delle associazioni culturali ed ambientaliste. L’accoglienza in agriturismo
è stato curato dall’associazione Donne in Campo che ha preparato delle ottime cene con prodotti tipici.

Leggi Anche
Scrivi un commento