Casa, Scotti firma accordi locali per nuovi alloggi

Milano – Saranno sottoscritti a tempo di record, nel giro di una settimana, gli Accordi tra la Regione e gli Enti Locali per la realizzazione dei 2738 alloggi previsti dalla delibera
della Giunta regionale del 4 dicembre scorso, con la quale venivano stanziati 181 milioni di euro per il recupero, la ristrutturazione e l’incremento dell’edilizia pubblica.

Il patrimonio residenziale della Lombardia sarà di conseguenza arricchito in modo assai rilevante: dei 2.738 alloggi, 567 saranno ristrutturati, 2.021 costruiti ex novo e 150
acquisiti.
1.814 alloggi saranno assegnati a canone sociale (e cioè a coloro che hanno un reddito ISEE fino a 14.000 euro e che, dunque, pagheranno un canone calcolato in base alla nuova legge
regionale) e i rimanenti 924 a canone moderato (circa 350 euro al mese per un alloggio di 80 mq).

L’Assessore alla Casa e Opere Pubbliche, Mario Scotti, firmerà gli Accordi assieme ai sindaci e ai presidenti delle ALER, secondo il seguente calendario.
– giovedì 17 gennaio ore 10,00 – Bergamo – STER in via XX Settembre 18
– giovedì 17 gennaio ore 15,00 – Brescia – STER in via Dalmazia 92/94
– lunedì 21 gennaio ore 11,00 – Milano, Pavia, Lodi – Regione Lombardia, Milano, via Pola 14
– mercoledì 23 gennaio ore 15,00 – Mantova, Cremona – STER Mantova, c.so Emanuele 57
– giovedì 24 gennaio ore 11,00 – Lecco, Sondrio – STER Lecco, via Promessi Sposi, 132
– giovedì 24 gennaio ore 15,00 – Como, Varese – STER Varese, viale Belforte, 22

«Gli Accordi – ha commentato il presidente Roberto Formigoni – sono uno strumento innovativo ed efficace, con il quale Regione Lombardia ha scelto di contribuire in maniera forte e
decisa, ma soprattutto in stretto raccordo con gli Enti locali e territoriali, ad affrontare il tema della casa».
«Il metodo – ha ricordato l’assessore Scotti – è proprio quello che si è già rivelato vincente: il coinvolgimento degli Enti locali coinvolti nel rilevare i bisogni
sul territorio e nel precisarli in dettaglio, dialogando con la Regione. Questo metodo garantisce tempi certi e rapidi di realizzazione, a tutto vantaggio di chi non può permettersi di
pagare le cifre che il libero mercato immobiliare oggi sta imponendo».

Leggi Anche
Scrivi un commento