ATECO 2007: la nuova classificazione delle attività economiche

Con provvedimento prot. 175509 del 16 novembre 2007 (pubblicato sulla G.U. n. 298 del 24 dicembre 2007), l’Agenzia delle Entrate ha reso operativo il nuovo sistema di classificazione delle
imprese che sostituisce ATECOFIN 2004: ATECO 2007.
La nuova regola unica per tutte le P.A., infatti, consentirà di attribuire alle imprese un codice identificativo univoco in modo che esse, quando entrano in contatto con le pubbliche
istituzioni o quando dialogano tra loro, possano realizzare delle sinergie che andranno a vantaggio sia dei contribuenti che delle Istituzioni.
L’ATECO 2007 si fonda su un’articolazione ad albero che prevede cinque livelli, comprendenti, rispettivamente,le voci identificate da un codice:
1. alfabetico (sezioni);
2. numerico a due cifre (divisioni);
3. numerico a tre cifre (gruppi);
4. numerico a quattro cifre (classi);
5. numerico a cinque cifre (categorie);
6. numerico a sei cifre (sotto categorie).
Il livello 1 dell’albero è il più aggregato e comprende 21 sezioni, che aumentano progressivamente per diventare al livello 6 (il più articolato).
Dal 1° gennaio, dunque, per ogni adempimento e comunicazione con l’Agenzia in cui sia richiesto il codice di attività economica deve essere inserito quello desunto dalla tabella
ATECO 2007, ad eccezione per le dichiarazione annuale presentata mediante modelli in cui deve essere indicato il codice dell’attività economica in 5 cifre.

Agenzia delle Entrate, provvedimento prot. 175509 del 16 novembre 2007

Leggi Anche
Scrivi un commento