Alla scoperta delle Langhe con Duchessa Lia è… cultura

Alla scoperta delle Langhe con Duchessa Lia è… cultura

E’ importante “assaggiare” il territorio per poter apprezzare il gusto e i sapori dei suoi prodotti enogastronomici.

Provate ad immaginare la differenza che può esserci tra l’assaggio di un vino del quale si può solo conoscere ciò che è scritto in etichetta e, invece, assaggiare ad esempio un Nebbiolo dopo aver percorso i sentieri, aver parlato con la gente; aver visto i vigneti e aver sentito gli afrori nelle cantine. Queste sensazioni non le dimenticherete mai e, quando a casa vostra stapperete un’altra bottiglia di Nebbiolo di Duchessa Lia, i vostri sensi si riaccenderanno e , come in un film, rivivrete la bella avventura nelle Langhe, la patria del Nebbiolo.

Redazione Newsfood.com

“DUCHESSA LIA È… CULTURA”,
IL WEEKEND PER SCOPRIRE
LA STORIA DELLE LANGHE!

“Duchessa Lia è… cultura”
è il weekend dell’iniziativa “Duchessa Lia è…” pensato per chi vuole scoprire un aspetto diverso delle Langhe, territorio di scrittori famosi come Cesare Pavese e Beppe Fenoglio, di castelli e di storia.

I partecipanti potranno così godere di una visita con audioguida al centro studi Cesare Pavese, scegliere tra una vera e propria “cheese experience” con un produttore locale di formaggi, il trekking con gli asinelli, il tour di un suggestivo castello del territorio oppure l’ingresso alla Torre del Barbaresco. Il weekend include pranzo e cena in locali caratteristici della zona, entrambi accompagnati dai vini Duchessa Lia, e il pernottamento in agriturismo.

Questo weekend è dedicato ad uno dei più famosi vini del territorio in cui ci trova, il Nebbiolo d’Alba DOC, di cui i partecipanti troveranno due bottiglie in omaggio al loro arrivo in camera. Eleganza e morbidezza caratterizzano questo vino nato da uve nebbiolo cresciute sulle colline a 

destra del fiume Tanaro. È un DOC dai toni importanti, capace di resistere al tempo, con profumo intenso, di sottobosco, viola e spezie e sapore secco, armonico e corposo, caratteristiche che lo rendono perfetto con i primi importanti, i formaggi e i secondi a base di carne.

Prezzo del pacchetto: a partire da 195,00 Euro/persona
I weekend possono essere prenotati tramite il Consorzio Turismo Langhe Monferrato Roero (tel. 0173/226690 – mail tour@tartufoevino.it)
Per maggiori informazioni: www.duchessaliaweekend.it

L’iniziativa “Duchessa Lia è…” propone 4 tipologie di weekend pensati per valorizzare il territorio in cui l’azienda si trova e i suoi tesori attraverso la cultura enogastronomica. I weekend sono stati studiati per chi viaggia in coppia, in famiglia o con gli amici e propongono attività differenti in modo da soddisfare le passioni e gli interessi di tutti, dallo sport alla cultura passando ovviamente per l’amore per il buon cibo. Ogni tour è infatti abbinato ad un vino Duchessa Lia particolarmente sintonico al tema, di cui i partecipanti troveranno due bottiglie in omaggio al loro arrivo in camera.

Oltre a “Duchessa Lia è… cultura”,
gli altri weekend sono:
Duchessa Lia è… amore abbinato al Moscato d’Asti DOCG
Weekend pensato per le famiglie o le coppie, con attività ludiche e di intrattenimento affiancate a momenti di degustazione.

Duchessa Lia è… gourmand abbinato al Barbaresco DOCG
Il nobile Barbaresco DOCG è stato abbinato al più goloso dei weekend proposti: oltre a diverse attività, è prevista una cena gourmand presso la “Ciau del Tornavento” dello chef stellato Maurilio Garola.

Duchessa Lia è… movimento abbinato al nuovissimo Asti Secco DOCG
Un weekend che verrà sicuramente apprezzato da chi ama il movimento e la vita all’aria aperta, durante il quale sono previste numerose attività outdoor come il trekking con gli asinelli ed escursioni.

 


Nebbiolo d’Alba di Duchessa Lia
Il Nebbiolo d’Alba di Duchessa Lia è un vino DOC dai toni importanti, capace di resistere al tempo, caratterizzato da un colore rosso rubino intenso, che tende al granato con l’invecchiamento, che è almeno di un anno. Il profumo intenso unisce i sentori della viola con quelli del sottobosco e delle spezie e il sapore è secco, armonico e corposo.
Il vitigno che dà il nome a questo vino viene definito il “vitigno delle nebbie” perché i grappoli maturano quando i dorsi collinari sono già contornati dai banchi nebbiosi dell’autunno. Eleganza e morbidezza caratterizzano questo vino nato da uve nebbiolo cresciute sulle colline a destra del fiume Tanaro.

Vitigno: Nebbiolo
Colore: rosso intenso, tendente al granato con l’invecchiamento
Bouquet: intenso, di sottobosco, viola e spezie
Sapore: armonico e corposo
Gradazione alcolica: 13,5% Vol
Abbinamenti: primi piatti strutturati, secondi a base di carne, formaggi
Temperatura servizio: 18° – 20° C
Prezzo indicativo: 7,00 Euro

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento