Nutrimento & nutriMENTE

Al via con il Digitale la 71^ Fiera del Peperone di Carmagnola – 28 agosto

Al via con il Digitale la 71^ Fiera del Peperone di Carmagnola – 28 agosto

By Tiziana

È tutto pronto per la 71^ edizione della storica manifestazione piemontese, una “Edizione Speciale e Diffusa”, con un format nuovo ed esteso in diverse aree della città.

Tra le novità c’è la Fiera Digitale, con uno studio televisivo allestito all’interno della Chiesa di San Filippo, trasmissioni in streaming di interviste, show cooking ed altre iniziative che avranno tra i principali conduttori TINTO, PAOLO MASSOBRIO, LUCA FERRUA, RENATA CANTAMESSA e SIMONA RICCIO.

Tra i principali ospiti, in video-call o “in presenza”, ADRIANA VOLPE, LIDIA BASTIANICH, MASSIMILIANO ROSOLINO, GINO SORBILLO, ALESSANDRO MELUZZI e CESARE PONTI.

 

Inaugurazione venerdì 28 agosto alle ore 20.45 con la performance di Sand Art “Carmagnola, Città di Cultura” a cura di Beppe Brondino & Madame Zorà, finalisti di Italia’s Got Talent 2013.

LA FIERA DIGITALE ANDRÀ IN ONDA TUTTI I GIORNI

– su facebook.com/fiera.peperone dal lunedì al venerdì dalle 17:45 alle 22:00, i sabati e le domeniche dalle ore 11:30 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 22:30

sul canale televisivo ddt 114 di GRP dalle ore 18:30 alle 21:30

Informazioni complete in www.fieradelpeperone.it

UN’EDIZIONE “SPECIALE E DIFFUSA”

Il protrarsi dell’emergenza e delle disposizioni anti Covid-19 impediscono che la Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola, una delle più qualificate in Italia nel settore dell’enogastronomia e la più grande dedicata a un prodotto agricolo, si svolga sulla base dei consolidati format degli ultimi anni.

Dopo attente valutazioni, il Comune di Carmagnola ha deciso di dare continuità all’evento, di trasmettere un forte segnale di positività e un grande stimolo alla ripresa economica del proprio territorio, deliberando l’organizzazione di una edizione “Speciale e Diffusa” della Fiera. “Speciale” perché conterrà proposte divere dal solito nei contenuti e nelle modalità di attuazione, come l’importante proposta digitale; “Diffusa” perché estesa in ampie e varie aree della città – con il fine di coinvolgere in maniera più ampia possibile il tessuto sociale e commerciale e garantire al contempo le norme di sicurezza – e perché estesa al contributo di altri comuni del territorio e ai loro prodotti.

L’EDIZIONE DIGITALE

Una parte importante dell’edizione è costituita dalla “Fiera Digitale”, iniziativa con allestimento di uno studio televisivo all’interno della bellissima Chiesa di San Filippo e lo svolgimento di incontri, show cooking, talk show, interviste ed altri eventi che verranno trasmessi in dirette streaming con le seguenti modalità: su facebook.com/fiera.peperone  – dal lunedì al venerdì dalle 17:45 alle 22:00, i sabati e le domeniche dalle ore 11:30 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 22:30 – e sul canale televisivo ddt 114 di GRP dalle ore 18:30 alle 21:30.

Venerdì 28 agosto la Fiera Digitale verrà inaugurata, nella Chiesa di San Filippo e in diretta streaming, alle ore 20.45 con la performance di Sand Art “Carmagnola, Città di Cultura” a cura di Beppe Brondino & Madame Zorà, finalisti di Italia’s Got Talent 2013.

Alcuni eventi della Fiera Digitale si svolgeranno con gli ospiti in video-conferenza, ma altri “in presenza” e di fronte a un pubblico contingentato se le disposizioni di sicurezza lo consentiranno.

Le riprese e le trasmissioni in streaming sono a cura del media partner Radio Vida Network, sono in cantiere diversi altri contributi da pubblicare sui social network e la maggior parte degli eventi verranno presentati e condotti da Tinto, Luca Ferrua, Paolo Massobrio, Renata Cantamessa, Umberto Clivio e Simona Riccio.

Tra i principali ospiti delle “Chiaccherate social con Tinto”, ci saranno in video-conferenza Adriana Volpe, Lidia Bastianich, Massimiliano Rosolino e Gino Sorbillo.

Paolo Massobrio condurrà “Confessioni Laiche e talk show ” durante i due week end con diversi ospiti “in presenza”, tra i quali l’imprenditore Cesare Ponti, e in video conferenza con lo psicologo Alessandro Meluzzi il 6 settembre in un talk sui cambiamenti innescati dal Covid.

Luca Ferrua, giornalista responsabile del web nazionale de La Stampa, intervisterà varie personalità, tra le quali, il 5 settembre, il dott. Filippo Montemurro, responsabile del DH oncologico multispecialistico dell’Istituto di Candiolo – IRCCS grazie alla partnership della Fiera con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro ONLUS.

Renata Cantamessa, giornalista, autrice e conduttrice radiotelevisiva conosciuta anche per il suo personaggio Fata Zucchina, condurrà gli incontri con i Maestri del Gusto di Torino e Provincia, in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino.

Fata Zucchina presenta anche la sua web-serie solidale intitolata “I Ricercati” con video realizzati utilizzando disegni di numerosissimi piccoli studenti carmagnolesi durante la chiusura dell’anno scolastico per Covid-19 e grazie ai quali sono stato già raccolti 1.500,00 euro da donare alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro di Candiolo (cerimonia di consegna dell’assegno il 5 settembre alle ore 20).

Simona Riccio, agrifood & organic specialist, conduce l’ampia sezione intitolata “L’agricoltura al centro” con molti appuntamenti che puntano a sottolineare l’importanza della filiera agroalimentare nella nostra vita quotidiana. Venti incontri dedicati al l’agrifood che, con il sigillo finale del Ministro Teresa Bellanova, cercano di mettere al centro il settore agroalimentare con tantissimi ospiti, tra i quali Gianluca Cornelio Meglio – Direttore Generale del Caat Centro Agroalimentare Torino.

A cura di Simona Riccio ci saranno inoltre contributi di #aspssoconme, video a cura di Rossana Turina, e interventi della chef nutraceutica Paola Di Giambattista.

Lo speaker e conduttore radiofonico e televisivo Umberto Clivio condurrà delle strisce quotidiane sulla storia del peperone di Carmagnola e dei suoi protagonisti.

LE CHIACCHERATE SOCIAL DI TINTO

Con Adriana Volpe, Lidia Bastianich, Massimiliano Rosolino e Gino Sorbillo

Tinto, al secolo Nicola Prudente, autore e conduttore televisivo e radiofonico, da diversi anni voce di Decanter su Radio2, condurrà diversi eventi e delle speciali chiaccherate social, con collegamenti in video-call, da sabato 29 agosto a martedì 1° settembre alle ore 20:50.

Sabato con Lidia Bastianich, cuoca, personaggio televisivo e scrittrice italiana naturalizzata statunitense, mamma del noto Joe Bastianich.

Domenica con Gino Sorbillo, famoso pizzaiolo napoletano conosciuto in tutto il mondo come ambasciatore della Pizza Italiana.

Lunedì con Adriana Volpe, nota conduttrice televisiva ed ex modella italiana.

Martedì con Massimiliano Rosolino, personaggio televisivo ed ex nuotatore, campione olimpico a Sydney nel 2000 e mondiale a Fukuoka nel 2001 nei 200 metri misti;

LE CONFESSIONI LAICHE E I TALK SHOW CONDOTTI DA PAOLO MASSOBRIO

Paolo Massobrio, giornalista che da oltre trent’anni si occupa di economia agricola ed enogastronomia, è per il quinto anno consecutivo uno dei protagonisti d’eccezione della Fiera del Peperone.

Il noto critico enogastronomico condurrà talk show e “Confessioni Laiche” durante i due week end con ospiti “in presenza”.

Domenica 30 agosto alle ore 16:50 è in programma la Confessione Laica “Vi racconto Il mito della Peperlizia” con Cesare Ponti, esponente della storica azienda italiana Ponti che a metà degli anni ’80 creò una nuova linea di prodotti chiamata Peperlizia, un’innovativa e fortunata linea di conserve di verdura in agrodolce per la quale vennero scelti tutti prodotti doc ed il peperone di Carmagnola per il primo lancio commerciale.

Sabato 5 settembre alle ore 16:50 è in programma il talk show “Una rete creativa per far ripartire l’enogastronomia” con ospiti: Liliana Allena e Stefano Mosca, presidente e direttore dell’Ente Fiera internazionale del Tartufo di Alba; Maria Chiara Bellino di Campagna Amica; Franco Dipietro, founder di Biova; Massimo Uccelli e Massimo Ghielmi del progetto Digusto in sicurezza

Domenica 6 settembre alle ore 17.30 sarà la volta della Confessione Laica “I sei mesi che hanno cambiato il mondo: quale post?”, una riflessione sui cambiamenti innescati dal Covid, con una nuova visione degli eventi e di iniziative di rete che possono diventare stabili nel nostro quotidiano, insieme a Flavio Boraso, direttore generale Asl To3 e coordinatore sanitario dell’Unità di crisi regionale, e in collegamento lo psicologo Alessandro Meluzzi.

Infine, domenica 6 settembre alle ore 20:10, Paolo Massobrio condurrà una tavola rotonda sul “Distretto del Cibo dell’area Carmagnolese e Chierese” con diversi esponenti dei Comuni facenti parte del distretto.

Al termine ci saranno i saluti finali e un intervento inviato per l’occasione da Teresa Bellanova, ministra delle politiche agricole alimentari e forestali.

“I RICERCATI” – LA WEB SERIE BENEFICA DI FATA ZUCCHINA E MILLE BAMBINI DI CARMAGNOLA A FAVORE DELLA FONDAZIONE PIEMONTESE PER LA RICERCA SUL CANCRO

Nella vita si può essere ricercati anche per il bene che si può compiere unendo le forze e le capacità di tante persone, pur nel rispetto delle nuove distanze sociali. E’ questo il messaggio carismatico della web-serie benefica “I Ricercati”, tra le iniziative di punta dell’edizione diffusa della Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola #71, nata dall’unione creativa di Fata Zucchina e mille bambini delle scuole primarie di Carmagnola, che celebra una moderna campagna di sensibilizzazione di grandi e piccini a favore della ricerca sul cancro. Super Pepper, Sweet Peperinik, i tre combattenti della Peperone League, Super Pepergnone, Pepewonder e Piperis saranno infatti i peperoni supereroi protagonisti della serie video in dieci puntate in onda da venerdì 28 agosto a domenica 6 settembre su tutti i canali social della Fiera e, alle ore 18 e 18.30 di ogni giorno, sul canale 114 del digitale terrestre. La web-serie è firmata dalla giornalista Renata Cantamessa (in arte fata Zucchina), che ha dato vita e storia alle centinaia di disegni realizzati dai piccoli studenti carmagnolesi durante la chiusura dell’anno scolastico 2019-2020, in piena era Covid-19, proprio per non lasciare nel dimenticatoio l’importanza della lotta contro i tumori, che parte dalla prevenzione personale e poi fa rete attraverso la donazione sociale. E così è stato perché, ancor prima di approdare online, “I Ricercati” hanno già compiuto la loro missione più grande grazie al sostegno di Nergi, il baby frutto della ricerca di Ortofruit Italia: unirsi in un grande atto di solidarietà – citata come valore fondamentale anche dalla Costituzione Italiana – per donare 1.500,00 euro alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro di Candiolo, partner dell’edizione 2020 della Fiera, da anni in prima linea per aver firmato progetti di ricerca che hanno consentito alla medicina di fare importantissimi progressi nella diagnosi e cura dei tumori grazie a una filiera integrata che va dalla diagnosi al ricovero.

GLI INCONTRI CON I MAESTRI DEL GUSTO A CURA DI FATA ZUCCHINA

Dal 29 agosto al 6 settembre. Dalle ore 10 alle ore 18:30, Renata Cantamessa, giornalista, autrice e conduttrice radiotelevisiva conosciuta anche per il suo personaggio Fata Zucchina, condurrà gli incontri con numerosi Maestri del Gusto di Torino e Provincia.

Il progetto Maestri del Gusto di Torino e Provincia nasce nel 2002 grazie alla Camera di commercio di Torino, al suo Laboratorio Chimico e a Slow Food, che proprio dal Piemonte ha saputo condurre a livello internazionale l’ambiziosa e coraggiosa battaglia per un cibo «buono, pulito e giusto». Valori che questo territorio ha fatto suoi da tempo, concretizzandoli in una tradizione agroalimentare ampia e qualificata: lo dimostrano il numero crescente dei Maestri, oltre 200 attualmente, e rappresentati da 26 categorie.

“L’AGRICOLTURA AL CENTRO” CON SIMONA RICCIO

Simona Riccio, Agrifood & Organic Specialist, conduce la sezione intitolata “L’agricoltura al centro” alle ore 18.40 e 19.20, dal 28 agosto al 6 settembre.

Mai come quest’anno l’intera filiera agroalimentare si è contraddistinta nel dare un servizio fondamentale ed essenziale in maniera continuativa a tutta la popolazione italiana.

Ma la verità è che lo fa 365 giorni all’anno, da sempre.

Ecco il motivo per il quale Simona Riccio crede che sia necessario metterla al centro della nostra attenzione raccontandola attraverso le parole degli stessi attori della filiera per fare crescere la consapevolezza del ruolo strategico che ha l’agricoltura. Un ruolo importante nella valorizzazione delle nostre identità e tipicità, che rappresentano un pezzo fondamentale della storia e della cultura del nostro Paese.

Nei panel di “LAgrocoltura al centro”, verrà raccontata la filiera agroalimentare “Dalla terra alla tavola” direttamente dalla voce degli attori di filiera con Experience e Storytelling veri e vedremo quali sono le opportunità che il web ed i social network offrono in ottica di informazione e sviluppo di business.

20 incontri dedicati al l’Agrifood che, con il sigillo finale del Ministro Teresa Bellanova, cercano di mettere al centro il settore agroalimentare.

In particolare, protagonisti dei diversi panel saranno: Gianluca Cornelio Meglio (direttore generale del Caat – centro agroalimentare Torino), Stefano Cavaglià (presidente dell’associazione piemontese grossisti ortofrutticoli), Alessio Frugoni (specializzato in realizzazione e gestione siti web e in e-commerce), Linda Carobbi (corporate director di Fresh Fruit and vegetable vertical market della Savino Del Bene spa), Nuccia Alboni (responsabile marketing Ortonatura Melanzì), Maria Pia Paolillo (responsabile amministrativa e socia dall’azienda Paolillo, nonché ideatrice della linea cosmetica naturale Foen), Carola Gullino (amministratore e responsabile marketing della Gullino Group, azienda piemontese specializzata nella produzione e commercializzazione di kiwi), Giorgio De Ponti (docente di design al Politecnico di Milano), on. Maria Chiara Gadda (prima firmataria della Norma antispreco alimentare), Alessandra Ravaioli (presidente dell’associazione Donne dell’ortofrutta).

A cura di Simona Riccio ci saranno inoltre contributi di #aspssoconme, video a cura di Rossana Turina, imprenditrice agricola, che faranno conoscere varie importanti realtà dell’industria agricola del territorio, e interventi della chef nutraceutica Paola Di Giambattista, The Healthy Food Specialist, per offrire al pubblico social un intrattenimento ricco di proposte.

LE PROPOSTE IN PRESENZA, IN STRADE, PIAZZE E ALTRE LOCATION DELLA CITTÀ CON STREET FOOD DAL 3 AL 6 SETTEMBRE

IN BREVE….

Con un programma vario, che offre attività ed eventi diversi in ogni giornata, in strade, piazze e altre location della città ci saranno diverse proposte: il mercato del peperone, mercati pensati per valorizzare le eccellenze agroalimentari del territorio, degustazioni, stand con prodotti artigianali e commerciali, area bimbi con villaggio indiano e tantissimi animali…

Gli street food ci saranno solamente tra il 3 e il 6 settembre ma i numerosi bar e ristoranti della città proporranno menù dedicati in ogni giornata.

Sono in programma “cene di qualità al Pala BCC, preparate con prodotti di eccellenza all’interno del Salone Antichi Bastioni, ribattezzato Pala BCC grazie all’importante sostegno della BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura.

Le cene sono a pagamento e i tavoli saranno posizionati garantendo le distanze di sicurezza.

La cena del 5 settembre si intitola “Insieme per la ricerca” e viene organizzata per raccogliere fondi a sostegno della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro ONLUS, charity partner per il secondo anno e protagonista di altre iniziative.

Domenica 30 agosto si svolgerà il tradizionale “Concorso del Peperone” e in tutte le serate della Fiera vengono proposti concerti, spettacoli di cabaret, magia e danza con ingressi gratuiti e contingentati nel rispetto delle disposizioni di sicurezza e tra i principali ospiti il cabarettista Antonio Ornano, la band Pink Sound, il musicista Alberto Cipolla e il mago Niccolò Fontana.

Come sempre saranno aperti i bellissimi musei della città saranno e verranno allestite diverse mostre d’arte, tra le quali la grande mostra collettiva “Dialogo con i Maestri” in collaborazione con l’Associazione Piemontese Arte di Torino e una mostra per celebrare i “Trent’anni di Re Peperone”.

Schematicamente… COSA, QUANDO, DOVE?

Tutti i giorni | da lun a ven h. 18 – 24 | sab e dom h.10 – 24

– Mercato del Peperone in Via Gobetti, Piazza Mazzini, Piazza IV Martiri e Piazza Antichi Bastioni

– Area bimbi nei Giardini Unità d’Italia con molti animali e l’ambientazione di un villaggio indiano

– Taglieri e la nuova pizza San Giovanni al peperone in Piazza Canonico Capello

– mostre artistiche in vari musei e location della città

 

Tutti i giorni spettacoli con ingressi contingentati e cene su prenotazione

– spettacoli di musica, magia e cabaret nel cortile del castello

– il 4 e 5 settembre spettacoli anche in Piazza Italia

– le cene di qualità al Pala BCC

Domenica 30 agosto

– dalle ore 8.30 alle 11.00 Concorso del Peperone in Piazza Sant’Agostino – Premiazione alle h. 15:00 in edizione digitale con la partecipazione di Tinto

– dalle ore 10 alle ore 24 il mercatino “I prodotti del nostro territorio” lungo l’asse di Via Valobra con i prodotti del Paniere della Città Metropolitana di Torino e quelli della S.O.M.S. “D. Ferrero” di Carmagnola, dell’Associazione “Stupinigi è”, di Campagna Amica e di altre importanti realtà dell’agroindustria piemontese.

Dal 3 al 6 settembre | giov e ven: h 17.00 – 24.00 | sab e dom h 10.00 – 24.00

– “Festa del Peperone” lungo l’asse di via Valobra con esposizione e vendita di vari prodotti, commerciali, artigianali e enogastronomici, ma anche street food di qualità nei Giardini Unità Italia

– LApePeroneria in Largo Vittorio Veneto con street food dedicato al peperone in tutte le sue forme, aperitivi con musica e altre proposte.

– Musica per il Palato nel Cortile Mina (via Valobra 152) con musica e degustazioni

APPROFONDIMENTI SULLE PROPOSTE “IN PRESENZA”

IL MERCATO DEL PEPERONE, LA FESTA DEL PEPERONE E L’APEPERONERIA

In strade e piazze della città verranno allestiti, in maniera “diffusa”:

il Mercato del Peperone in tutti i giorni della Fiera

– mercati volti a valorizzare le eccellenze gastronomiche e vitivinicole del territorio nelle giornate di domenica 30 agosto e dal 3 al 6 settembre.

Gli orari di svolgimento delle attività sono i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle ore 18 alle ore 24, il sabato e le domeniche dalle ore 10 alle ore 24

Il Mercato del Peperone, con gli stand dei produttori del Consorzio del Peperone, sarà dislocato in Via Gobetti, Piazza Mazzini, Piazza IV Martiri e Piazza Antichi Bastioni.

Domenica 30 agosto lungo l’intero asse di Via Valobra, il mercatino “I prodotti del nostro territorio” proporrà, i prodotti del Paniere della Città Metropolitana di Torino e quelli della Società Orticola di Mutuo Soccorso S.O.M.S. “D. Ferrero” di Carmagnola, dell’Associazione “Stupinigi è”, di Campagna Amica e di altre importanti realtà dell’agroindustria piemontese.

Da giovedì 3 a domenica 6 settembre, lungo l’asse di via Valobra, in altre aree della città, ci sarà la Festa del Peperone con esposizione e vendita di vari prodotti, commerciali, artigianali e enogastronomici, ma anche street food nei Giardini Unità d’Italia.

Negli stessi giorni, in Largo Vittorio Veneto ci sarà LApePeroneria a cura della Taverna Monviso, uno spazio in cui  gustare il peperone in tutte le sue ricette tra contaminazioni e tradizione, ascoltare musica, abbinare vini e birre artigianali, partecipare a laboratori, conoscere da vicino i produttori e imparare a fare la vera peperonata.

IL CONCORSO MOSTRA/MERCATO DEL PEPERONE

Per tradizione, in Piazza Sant’Agostino nella prima domenica della Fiera che quest’anno ricade il 30 agosto, viene organizzato il Concorso Mostra/Mercato del Peperone, competizione riservata ai produttori locali con gli eccezionali peperoni vincitori che verranno premiati in un evento presentato dal conduttore radiofonico e televisivo Tinto.

GLI SPETTACOLI E LE MOSTRE

In tutte le serate della Fiera vengono proposti concerti, spettacoli di cabaret, magia e danza con ingressi gratuiti e contingentati nel rispetto delle disposizioni di sicurezza e tra i principali ospiti il cabarettista Antonio Ornano, la band Pink Sound, il musicista Alberto Cipolla e il mago Niccolò Fontana.

Come sempre verranno allestite diverse mostre d’arte nei bellissimi musei della città, tra le quali la grande mostra collettiva “Dialogo con i Maestri” in collaborazione con l’Associazione Piemontese Arte di Torino, che mette insieme ed a confronto le opere di artisti contemporanei con quelle dei loro passati maestri, e la mostra “Trent’anni di Re Peperone”, allestimento documentario su Lorenzo Piana e i suoi trent’anni nei panni della maschera carmagnolese.

BIMBI IN FIERA

Nei Giardini del Castello, tutti i giorni (da lun a ven h. 18 – 24 | sab e dom h.10 – 24) ci sarà uno spazio per l’infanzia a cura dell’associazione Natural Farm con l’ambientazione di un villaggio indiano, laboratori per conoscere bellissimi animali – tra i quali due alpaca, cavalli, galline, pecore, cani, gatti, tartarughe – varie attività di intrattenimento e degustazioni di ottimi “ravioli del plin”.

LE CENE AL PALA BCC

Grazie all’importante sostegno della BCC -Banca di Credito cooperativo di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, la 71^ Fiera propone cene di qualità preparate con prodotti di eccellenza, all’interno del Salone Antichi Bastioni, ribattezzato per l’occasione Pala BCC.

Momenti conviviali con portate raffinate che vengo riproposti sulla scia del successo riscosso nelle ultime tre edizioni. Le cene sono a pagamento e i tavoli saranno posizionati garantendo le distanze di sicurezza.

La cena del 5 settembre si intitola “Insieme per la ricerca”, è a cura del ristorante “Cappellari La Cucina Piemontese” di Vigone e prevede che venga devoluta buona parte del ricavato venga alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro ONLUS. Inoltre, la BCC di Casalgrasso e Sant’Abano Stura devolverà alla Fondazione, in aggiunta al ricavato, la somma di euro 10 per ognuno dei commensali.

Per maggiori informazioni e prenotazioni telefonare ai numeri 3803264631 – 3807102328.

LA FONDAZIONE PIEMONTESE PER LA RICERCA SUL CANCRO ONLUS

Per il secondo anno consecutivo, la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro ONLUS è charity partner della manifestazione con diverse iniziative ad essa dedicate. Il 5 settembre, oltre alla cena benefica al Pala BCC intitolata “Insieme per la Ricerca”, il dott. Filippo Montemurro, responsabile del DH oncologico multispecialistico dell’Istituto di Candiolo – IRCCS, sarà il protagonista di una delle interviste della Fiera Digitale condotte da Luca Ferrua.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: