Accesso alla pensione per il personale della scuola

Il Ministero della Pubblica istruzione, con la circolare prot. 362 del 9 gennaio 2008, ha fornito informazioni in merito all’accesso alle prestazioni pensionistiche per il personale della
scuola, tenendo conto delle novità introdotte dalla legge 247 del 24 dicembre 2007 (pacchetto Welfare).
Detta norma, infatti, ha ridotto a 58 anni l’età minima grazie alla quale, avendo maturato 35 anni di anzianità contributiva, è possibile accedere alla pensione nel 2008 e
nel 2009, ma il personale che, al 31 dicembre 2007, ha maturato i requisiti per andare in pensione secondo la normativa previgente può esercitare il diritto alla prestazione
pensionistica in qualsiasi momento successivo alla data di maturazione degli stessi, indipendentemente da ogni modifica normativa eventualmente intervenuta.
Ne consegue che i lavoratori che, al 31 dicembre 2007, abbiano compiuto 57 anni di età ed abbiano maturato 35 anni di contribuzione non siano in alcun modo interessati dalle nuove
norme.
Al contrario, coloro che raggiungeranno nel 2008 il requisito anagrafico dei 57 anni e che hanno già presentato la domanda di cessazione dal servizio devono necessariamente revocarla
entro il 21 gennaio 2008.
Il Ministero, infine, ha ricordato che la legge 247/2007 dà la possibilità di presentare domanda di cessazione dell’attività lavorativa a coloro che compiranno il 58°
anno di età e matureranno 35 anni di contribuzione nel 2008.

Ministero della pubblica istruzione, circolare prot. 362 del 9 gennaio 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento