A Vicenza nasce MOD’A

A Vicenza nasce MOD’A

Una proposta controcorrente, che scommette ancora sull’antiquariato e sulla possibilità che una bella fiera d’antiquariato sia, forse oggi più di ieri, utile a tutti: al pubblico ed
agli operatori. La scommessa la lancia la neonata Associazione Veneta Antiquari e Mercanti d’Arte presieduta da Barbara Cesaro che, per l’occasione, ha trovato un partner molto interessato nella
Fiera di Vicenza che metterà a disposizione il più centrale e scenografico dei suoi ampi padiglioni. Ad essere ospitati saranno una settantina di antiquari, il meglio dell’offerta
veneta che, nel settore, non è seconda a nessuno.

L’antiquariato sembra cancellato dalle riviste di interior design? Sembra non fare più tendenza? Gli antiquari veneti non ne sono per nulla convinti e lo affermano sin dal titolo della
loro proposta: “MOD’A” che certo sta per Mostra Mercato d’Antiquariato ma che riecheggia, e non è un caso, l’attualità del bel mobile o del gran bel quadro. In controtendenza MOD’A
lo è anche perché ha deciso di limitare al massimo la filiera tra cliente e venditore, annullando ogni intermediazione (ed i relativi costi) di agenzie specializzate.

Ad organizzare e gestire MOD’A è direttamente, infatti, l’Associazione Veneta Antiquari e Mercanti d’Arte, avvalendosi solo, a tutela assoluta del cliente, di alcuni “garanti” di
qualità, in modo da proporre opere sicuramente certificate, che abbiano superato il vaglio di esperti esterni di qualità riconosciuta. Precisa anche la scelta di una mostra
intelligentemente slow: la durata di 9 giorni, compresi due fine settimana e un ponte, è stata voluta proprio per consentire al visitatore di soffermarsi sulle proposte, ritornarci,
riflettere.

Sui contenuti della Mostra è ancora difficile sapere. Si conoscono le linee guida che gli aderenti all’Associazione si sono dati: fare di Vicenza una vetrina di livello nazionale
presentando il meglio e presentandolo con gusto, cercando di differenziare le tipologie, pur all’interno delle singole specializzazioni. L’obiettivo di MOD’A non è infatti quello di
rivolgersi al solo Nord-Est del Paese ma di mostrare le eccellenze degli antiquari di questa parte del Paese (e dei loro ospiti, dato che l’invito è stato esteso ad una ristrettissima
selezione di antiquari anche di altre regioni italiane) agli appassionati di tutta l’Italia e dell’area mittleuropea che possono oggi, grazie al nuovo Passante di Mestre, raggiungere Vicenza in
pochissimo tempo e che oggi hanno interesse e capacità di spesa.

In un aspetto, MOD’A ha voluto seguire la tradizione: nell’offrire al pubblico anche una mostra “culturale” che nulla ha a che vedere con il mercato. La scelta, molto giustamente, è caduta
sulle opere del Grand Tour a Venezia e nei territori della Serenissima. La mostra presenterà una spettacolare sequenza di oli, disegni, acquerelli ma anche incisioni che avevano la
funzione di trasporre e riproporre in case lontane la magia di Venezia, dei piccoli centri veneti, delle celebri ville del Palladio. Una magia fatta anche di arredi di raffinata eleganza e di
grande fantasiosità, da opere d’arte invidiate nel mondo, di complementi d’arredo d’autore. Ovvero da tutto ciò che MOD’A intende riunire e proporre a Vicenza.

Informazioni:

31 OTTOBRE – 8 NOVEMBRE 2009

Orari di apertura:
Sabati e Domeniche 10.00 – 20.00
Feriali dalle 15.00 alle 20.00

Ingresso:
10 euro intero – 7 euro ridotto
Email: info@vicenzafiera.it

tel.0444 969111
fax 0444 969000

Leggi Anche
Scrivi un commento