A Foligno Forum internazionale sull'apicoltura

Da venerdì 23 a domenica 25 novembre scorsi si è svolto, a Foligno, in occasione della X edizione di “Mieleinumbria” il Forum internazionale “L’apicoltura tra
territorialità e mercato: la valorizzazione delle produzioni apistiche nei Paesi del bacino del Mediterraneo” che ha visto nella città umbra la presenza delle associazioni di
produttori, di istituti di ricerca e di enti economici dei seguenti paesi: Albania, Francia, Libano, Malta, Marocco, Palestina, Spagna, Tunisia e Turchia, oltre che, naturalmente, dall’Italia.

Ai lavori del Forum Internazionale dedicato a “Interscambio e progettualità per lo sviluppo dell’apicoltura del Mediterraneo” ha partecipato, domenica 25 novembre, il presidente
nazionale della Cia Giuseppe Politi.

“L’apicoltura -ha affermato Politi- è un’attività che noi consideriamo molto utile per l’agricoltura e, quindi, diamo ad essa pari dignità rispetto ad altri comparti
produttivi che magari hanno maggiore rilevanza economica. E’ opportuno, dunque, che verso questo particolare settore vi sia una rinnovata attenzione tesa a risolvere i molti problemi che ancora
caratterizzano l’attività dei produttori. Insomma, una politica che apra prospettive nuove e consenta una crescita equilibrata non solo in Italia, ma anche in Europa e nel Bacino del
Mediterraneo”.

Tra i più importanti risultati dell’iniziativa, la costituzione del Forum permanente sull’Apicoltura del Mediterraneo, che – come ha voluto l’Assemblea riunita a Foligno – sarà
presieduto da Vincenzo Panettieri, presidente dell’Apau e rappresentante per la Cia in sede Copa del settore apistico, che sarà affiancato, in qualità di vicepresidente dal
palestinese Nassif Dar Al Deek, rappresentante di un’associazione di produttori apistici del territorio di Ramallah-Palestina.

“Ciò che caratterizza il Forum dell’Apicoltura del Mediterraneo -ha detto il neo-presidente del Forum permanente Panettieri- è che siamo partiti dalla base, dai produttori
apistici per discutere concretamente delle esigenze del settore e altrettanto concretamente arrivare alla risoluzione dei problemi comuni. La costituzione immediata di gruppi di lavoro sui
diversi temi a conclusione del Forum dà il segno della volontà di avviare subito il lungo lavoro che ci aspetta , ma siamo decisamente soddisfatti dei risultati tangibili
dell’edizione appena conclusa e quindi molto motivati.”

Ha partecipato ai lavori anche Luciano Gonnella, coordinatore del Progetto Art (Associazione reti territoriali, agenzia delle Nazioni Unite) e presidente delle Città del Miele.

Leggi Anche
Scrivi un commento